Home Cronaca Baccolo (Comitato Riforma Giustizia): “Pittelli, grande vittoria della vera giustizia”

Baccolo (Comitato Riforma Giustizia): “Pittelli, grande vittoria della vera giustizia”

0

Roma, 17 lug – Umberto Baccolo, portavoce del Comitato Riforma Giustizia (ex Comitato Promotore per l’Appello per Pittelli) e membro del Consiglio Direttivo di Nessuno tocchi Caino commenta così la vittoria in Cassazione di Giancarlo Pittelli.

Baccolo (Comitato Riforma Giustizia): “Pittelli, grande vittoria della vera giustizia”

“Oggi grande vittoria della vera Giustizia: la Prima Sezione della Corte di Cassazione stamattina, in seguito all’udienza di ieri, ha annullato con rinvio la sentenza del Tribunale del Riesame di Catanzaro secondo cui Giancarlo Pittelli doveva tornare in carcere, come richiesto dal procuratore Gratteri.   Noi del Comitato Riforma Giustizia, presieduto da Enrico Seta e del quale sono portavoce, siamo felici e ci complimentiamo con i difensori Gian Domenico Caiazza, Guido Contestabile e Salvatore Staiano, per il loro grande lavoro”.

“Chi crede nel diritto può ancora confidare in parte della magistratura”

“Negli ultimi giorni, in diversi casi che ho seguito sia a livello personale sia come attivista di Nessuno tocchi Caino, ho visto con grande soddisfazione giudici coscienziosi, liberi ed intelligenti prendere decisioni ammirevoli, coerenti con diritto e Costituzione nonché, visti tempi e contesto, politicamente coraggiose (cito anche la scarcerazione degli accusati dell’assedio alla CGIL difesi da Nicola Trisciuoglio e Carlo Taormina): questo vuole dire che, nonostante tutto, chi crede nel Diritto e nella Giustizia Giusta può ancora confidare in buona parte della magistratura”.

 

Previous articleFrosinone, bimbo muore a 7 anni. I genitori sporgono denuncia. L’Asl: “Ci siamo resi disponibili da subito”
Next articleAnzio, movida assassina: 25enne ucciso a coltellate
Avatar
Avvocato, rugbista, scrivo di cronaca ma non disdegno lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here