Home Cronaca Preso a coltellate per un sorpasso fatto male: in manette un 41enne

Preso a coltellate per un sorpasso fatto male: in manette un 41enne

0
Volante

Roma 14 lug – Preso a coltellate per un sorpasso fatto male: in manette un 41enne .Lo scorso 21 maggio, un 36enne, originario di Roma, ma di fatto domiciliato nella Borgata Finocchio si è recato presso la Stazione Carabinieri di Roma Tor Vergata per denunciare una patita aggressione avvenuta il giorno prima, mentre si trovava in compagnia di un suo amico.

Preso a coltellate per un sorpasso fatto male: in manette un 41enne

L’uomo ha dichiarato che mentre si trovava con un suo amico a bordo di un’autovettura, bloccati nel traffico su via di Rocca Cencia direzione via Casilina, sono stati affiancati da un’autovettura con targa straniera. Dall’abitacolo sono scesi tre soggetti, due hanno circondato l’autovettura mentre il terzo ha attinto con alcune coltellate il denunciante colpendolo al torace e al costato destro.

La fuga

L’amico della vittima, postosi immediatamente alla guida dell’autovettura, è riuscito a svincolarsi dal traffico e a fuggire dai tre aggressori. Il ferito è stato successivamente accompagnato per le cure del caso presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Frascati ma per la gravità delle ferite riportate, è stato in seguito condotto al pronto soccorso del Policlinico Tor Vergata, e dimesso con giorni 20 di prognosi. Nei giorni seguenti, formalizzata la denuncia, sono state avviate le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma, è stato sentito l’uomo che era in compagnia dell’aggredito, il quale, a seguito di ricognizione fotografica, ha riconosciuto con certezza uno degli autori dell’aggressione.

L’arresto

Il Gip del Tribunale di Roma, su richiesta della Procura della locale Repubblica ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’aggressore, un 41enne con precedenti originario di Palermo, di fatto domiciliato a Roma, gravemente indiziato del reato di tentato omicidio. Secondo quanto riferito da alcuni parenti delle persone coinvolte il fatto criminoso sarebbe da inquadrare nell’ambito dei rapporti, deterioratisi nel tempo, tra le famiglie del ferito e dell’aggressore. L’indagato – da ritenersi presunto innocente fino a condanna con sentenza irrevocabile – è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Roma Tor Vergata e condotto presso la casa circondariale di Regina Coeli.

 

 

Previous articleTor Bella Monaca, il furbetto del braccialetto elettronico: ecco il trucco per rendersi “irreperibile”
Next articlePiazza della Repubblica, bimbo di 4 anni ha un malore e sviene: intervento provvidenziale dei poliziotti
Avatar
Romana, classe 1987, cresciuta a Primavalle. Laureata in giurisprudenza, giornalista da per passione e voglia di raccontare la città

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here