Home Cronaca “Ho sparato per sbaglio a mia moglie”, la versione del 76enne dopo...

“Ho sparato per sbaglio a mia moglie”, la versione del 76enne dopo l’omicidio

0

Roma, 22 giu. – “Ho sparato per sbaglio a mia moglie”, la versione del 76enne dopo l’omicidio.  Bergantino, l’ex manager di compagnie assicurative che lunedì scorso ha confessato al suo legale di aver ucciso la moglie, avrebbe riferito agli investigatori che il colpo dalla pistola è partito per ‘sbaglio’ e poi l’avrebbe “finita perché soffriva troppo”.

“Ho sparato per sbaglio a mia moglie, poi l’ho finita: soffriva troppo”: la versione del 76enne dopo l’omicidio

Bergantino, accompagnato dal suo legale, è andato a costituirsi lunedì scorso dopo aver vegliato il corpo della moglie per 24 ore. Dopo aver passato una domenica di relax al mare sarebbe avvenuto l’incidente. Ieri, il fermo è stato convalidato, le accuse a suo carico sarebbero quelle di omicidio volontario aggravato dal legame familiare. Il 76enne avrebbe dichiarato che mentre stava pulendo l’arma, regolarmente registrata, sarebbe partito un colpo che ha colpito la moglie. Vedendo la sofferenza della donna le avrebbe sparato un secondo colpo volontario.

Le indagini

Gli investigatori stanno conducendo le indagini per verificare la dinamica dei fatti e far luce sulla vicenda, apparentemente la coppia sembrava affiata, nessun problema tra loro che potesse portare ad un gesto estremo. La versione rilasciata dall’ex manager sembra poco chiara agli inquirenti, il viso della donna era coperto da un cuscino. E’ atteso l’esito dell’autopsia per determinare l’ora del decesso mentre gli investigatori stanno acquisendo i messaggi dei cellulari della coppia per valutare e cercare indizi risalenti ai giorni precedenti alla tragedia.

Elisabetta Valeri

 

Previous articleNon accetta che l’ex si sia sposata e diffonde le sue foto nuda sul web
Next articleContinuano le campagne della polizia contro le truffe agli anziani
Avatar
Romana, classe 1987, cresciuta a Primavalle. Laureata in giurisprudenza, giornalista da per passione e voglia di raccontare la città

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here