Home Cronaca Il Corriere si ‘accorge’ del camper a Circo Massimo e invoca il...

Il Corriere si ‘accorge’ del camper a Circo Massimo e invoca il decoro. Ma i cittadini protestano

0

Roma, 11 mar. – Il Corriere si ‘accorge’ del camper a Circo Massimo e invoca il decoro. Ma i cittadini protestano. E’ dal 1990 che il camper è posteggiato in via di Valle delle Camene, pieno di bandiere di campionati di calcio e pupazzetti, è divenuto un emblema della Capitale.

Il Corriere si ‘accorge’ del camper a Circo Massimo e invoca il decoro. Ma i cittadini protestano

Il camper ormai fermo da più di 30 anni, non ha mai “infastidito” nessuno. Il Corriere parla di “Una dimenticanza, il lasciare lì quell’ingombrante – eppure vistoso – accumulo di “rifiuti”. Un veicolo davanti a cui saranno passati davanti molti sindaci che, semplicemente, l’hanno ignorato”. Magari anche per i sindaci stessi è divenuto ormai un simbolo del Centro storico. O magari semplicemente perché potrebbe essere abitato da un uomo di nome Osvaldo, su cui qualche anno fa Il Messaggero fece un articolo. Roma ha problemi ben più grandi su cui focalizzare l’attenzione, questo non è certo uno di essi. Abbiamo problemi di smaltimento rifiuti, che ha visto diverse incursioni di cinghiali riversarsi nelle strade romane. I trasporti pubblici che sono un disastro: tra autobus che prendono fuoco e metro che un giorno sì, e l’altro pure, manifestano guasti ed interruzioni delle linee, traffico sempre più in tilt e così via.

La risposta dei cittadini sui social

Non mancano di certo le proteste  ad una simile richiesta. In fondo è diventato una sorta di “monumento”, ha “accompagnato” l’infanzia di molti romani. Tra i commenti si legge di persone che sorridono ogni volta che passano per il centro e vedono il camper. C’è chi addirittura ritiene, che avendo 32 anni, dovrebbe essere dichiarato veicolo d’epoca e valorizzato.

Ida Cesaretti

Previous articleRoma, sventati 2 furti in appartamento ed una rapina: 4 arresti
Next articlePortuense, studio fotografico a luci rosse: sesso di gruppo e prostituzione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here