Home Eventi (Video) Palamara presenta “Lobby e Logge” alla Fondazione An

(Video) Palamara presenta “Lobby e Logge” alla Fondazione An

0

Roma, 10 mar. – Si è svolto ieri l’evento “Un caffè con Giustizia & Referendum”, durante il quale l’ex presidente Anm Luca Palamara ha presentato “Lobby e Logge” alla Fondazione An. Hanno partecipano, tra gli altri, Gian Marco Chiocci e Maurizio Lupi.

“Un caffè con Giustizia & Referendum”: Palamara presenta “Lobby e Logge” alla Fondazione An

Ieri dalle ore 18 presso la fondazione Alleanza Nazionale, Sala Convegni (via della Scrofa 43, Roma) si è tenuto l’evento “Un caffé con Giustizia & Referendum”, promosso dall’Associazione Altero Matteoli per la libertà e il bene comune. Partecipano all’evento Gian Marco Chiocci (Adnkronos) Francesco Compagna, il deputato Maurizio Lupi (Noi con l’Italia), l’ex magistrato e autore di “Lobby e Logge” Luca Palamara e Giuseppe Valentino (Presidente della Fondazione Alleanza Nazionale). A moderare il convegno Luca Collodi. L’evento è a cura di Marco Martinelli. Una diretta Facebook e Youtube ha seguito il dibattito. «Bisogna riconoscere a Luca Palamara il coraggio di avere sottoposto all’attenzione dell’opinione pubblica fatti che gli addetti ai lavori conoscevano ma nessuno aveva mai denunciato così chiaramente. Ho voluto ringraziare Palamara per il suo coraggio, è un coraggio che può cambiare le cose in questo Paese», ha dichiarato il presidente della Fondazione Alleanza nazionale Giuseppe Valentino aprendo il convegno su Giustizia e Referendum, organizzato dalla Fondazione Altero Matteoli.

 

Gli argomenti trattati

All’appuntamento si è parlato dei 5 quesiti approvati dalla Consulta: sulla legge Severino, sulla separazione delle carriere, sulla custodia cautelare, sulle firme per la presentazione delle candidature alle elezioni dei togati del CSM e sui consigli giudiziari. «Mi auguro – ha detto Valentino, che è stato anche sottosegretario alla Giustizia nel governo Berlusconi – che questa presa di coscienza contribuirà, attraverso i referendum, oppure attraverso un intervento legislativo, faccia trovare un equilibrio nel settore della Giustizia. Il Paese ha bisogno di equilibrio in un settore determinante come quello della Giustizia. Sono lieto che la fondazione abbia ospitato questo dibattito su un tema che tanto fortemente incide sulla vita del Paese».

Previous articleSalvini in Polonia, è stata la “Papessa” Chaouqui dello scandalo “Vatileaks” a organizzare il viaggio?
Next articleIrregolarità della prova orale del concorso per dirigenti scolastici: la denuncia di “Giustizia per l’orale”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here