Home Politica Expo 2030, Raggi eletta presidente della commissione speciale. E il Codacons...

Expo 2030, Raggi eletta presidente della commissione speciale. E il Codacons promette battaglia

0

Roma, 22 feb – Expo 2030, Raggi eletta presidente della commissione speciale. E il Codacons promette battaglia. L’ex sindaca ha avuto 11 voti su 12 dai componenti della commissione speciale capitolina. Codacons: “Troppi fallimenti: ha dimostrato di non saper amministrare e gestire il bene pubblico”.

Expo 2030, Raggi eletta presidente della commissione speciale

Virginia Raggi è stata eletta presidente della commissione speciale Expo 2030: l’ex sindaca M5s di Roma è stata eletta con 11 voti su 12 dai componenti della commissione speciale capitolina. Giulia Tempesta (Pd) con 7 voti e Antonio De Santis (Lista civica Raggi) con 5 sono stati eletti vicepresidenti della commissione Giubileo, la prima con funzioni di vicario. Gli altri componenti della commissione, oltre alla presidente Raggi e ai due vicepresidenti, sono Andrea Alemanni, Valerio Casini, Riccardo Corbucci, Andrea De Priamo, Francesca Leoncini, Antonella Melito, Antonio Stampete, Giorgio Trabucco e Yuri Trombetti.

Codacons e il ricorso al Tar

Codacons annuncia già battaglia: presenterà , infatti, ricorso al Tribunale amministrativo. “Riteniamo semplicemente assurdo che il sindaco Gualtieri possa scendere a compromessi e cedere a intollerabili logiche politiche mettendo la Raggi alla presidenza della Commissione Expo 2030″, spiega il Codacons. “Un organismo che per la sua delicatezza e il ruolo chiave per la città non può essere affidato a chi ha dimostrato di non saper amministrare e gestire il bene pubblico”.

“Annullamento della nomina”

“Per rendersi conto di quanto sia sbagliato affidare la Commissione a Virginia Raggi, basta ricordare i numerosi fallimenti dell’ex sindaca che hanno peggiorato la situazione della Capitale e le condizioni di vita dei cittadini: dalle buche stradali all’emergenza rifiuti, passando per il caos dei trasporti, la mancata cura del verde pubblico, l’invasione di topi e cinghiali, lo stato di abbandono dei parchi, lo stop ai dossier Stadio della Roma e Stadio Flaminio. E la lista potrebbe essere ancora lunga. Per tali motivi il Codacons impugnerà al Tar del Lazio gli atti con cui il sindaco Gualtieri affiderà a Virginia Raggi la presidenza della Commissione Expo 2030, chiedendone l’annullamento nell’interesse di Roma Capitale e dei cittadini romani”.

Luciano Guido

Previous article(Video) Palamara e Sallusti presentano “Lobby e Logge” a Roma: intervengono Myrta Merlino e Matteo Salvini
Next articleE’ Noemi Bocchi la nuova fiamma di Totti? “Si vedono da mesi”
Avatar
Luciano Guido, classe 1982. Appassionato sin da piccolo di fumetti, film e scrittura. Ama lo sport ed è particolarmente affezionato alla zona del litorale sud della Capitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here