Home Cronaca Monteverde, 16enne stufo dei bulli decide di reagire e compra un machete

Monteverde, 16enne stufo dei bulli decide di reagire e compra un machete

0

Roma, 21 feb – Monteverde, 16enne stufo dei bulli decide di reagire e compra un machete. A soli 16 anni ha acquistato un machete online, forse deciso a farsi giustizia da solo.

Monteverde, 16enne stufo dei bulli decide di reagire e compra un machete

Ieri ina chiamata anonima al numero di emergenza ha allertato gli investigatori: è stato un residente di Monteverde a lanciare l’allarme, informando le forze dell’ordine che di lì a breve ci sarebbe stata un ‘scontro’ tra baby gang. Proprio quel sabato sera. Gli investigatori sono stati in grado di risalire all’appartamento di un ragazzino di 16 anni, che aveva da poco acquistato online, su un sito specializzato in articoli militari, un machete lungo oltre mezzo metro, con una lama di quasi 50 centimetri. Forse dietro l’acquisto la volontà del 16enne di farsi giustizia da solo dopo essere stato vittima di bullismo.

L’ombra del bullismo

L’ipotesi che dietro questa decisione vi sia infatti uno o più episodi di bullismo subiti dall’adolescente, secondo Repubblica, non è da escludersi: vi sono infatti dei precedenti. In casa, tanto per cominciare, quando è stata trovata l’arma, c’era anche la madre. La donna ieri pomeriggio è stata ascoltata dagli investigatori: era ignara di tutto. Il machete è stato sequestrato e l’adolescente è stato denunciato in stato di libertà.

Gli episodi precedenti

Il ragazzo già un paio di anni fa aveva denunciato di essere vittima di bullismo: l’indagine aveva portato le forze dell’ordine a individuare nove coetanei, tutt’ora indagati. L’allora questore Carmine Esposito aveva ammonito per cyberbullismo quattro 15enni, tre ragazzi e una ragazza. Questi avevano creato un gruppo WhatsApp, con un nome che faceva riferimento al disagio cognitivo del ragazzo,  per deriderlo in giro. L’avevano persino aggiunto al gruppo. Alla fine   l’adolescente aveva deciso di cancellarsi dalla chat e aveva raccontato tutto agli insegnanti. Il padre, quindi, si era poi rivolto alle forze dell’ordine.

Leonardo Nicolini

Previous article“Ingresso consentito a tutti. Green pass è una vergogna”: multata titolare di un bar per l’annuncio ‘scomodo’
Next articleSabaudia, in manette il sindaco Gervasi: accuse per corruzione e turbativa d’asta
Avatar
Avvocato, rugbista, scrivo di cronaca ma non disdegno lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here