Home Cronaca Roma, giovani ‘annoiati’ picchiano e feriscono i venditori di caldarroste

Roma, giovani ‘annoiati’ picchiano e feriscono i venditori di caldarroste

0
Caldarroste

Roma, 18 feb – Roma, giovani ‘annoiati’ minacciano e picchiano i venditori di caldarroste. Sono stati emessi nei confronti di tre ragazzi, un diciottenne e due minori di anni 15 e 17, 3 provvedimenti di Divieto di Accesso all’interno dei locali pubblici quali pub, bar e ristoranti della zona di piazza di Spagna e via Condotti.

Roma, giovani ‘annoiati’ picchiano e feriscono i venditori di caldarroste

Nella serata del 16 gennaio, gli agenti dell’8 Reparto Mobile di Firenze, nel corso di un servizio di ordine pubblico finalizzato al rispetto delle regole anti-assembramento, nella zona di Piazza di Spagna e vie limitrofe, sono intervenuti su segnalazione di diversi passanti all’intersezione tra Piazza di Spagna e Via Condotti, ove era avvenuta un’aggressione nei confronti di alcuni venditori ambulanti. Giunti sul posto, gli agenti hanno notato tre cittadini macedoni, uno dei quali addetto alla vendita ambulante di caldarroste, i quali riferivano di essere stati aggrediti poco prima da tre giovani romani che nel frattempo si erano allontanati, indicando quali responsabili dell’aggressione tre soggetti che si trovavano poco distanti dal luogo del fatto

Le minacce davanti ai figli

Individuati tempestivamente dagli agenti, i 3 giovani sono stati sottoposti a controllo e dai riscontri investigativi effettuati nell’immediatezza dei fatti, è stato accertato che, poco prima, a seguito di un diverbio, il ragazzo maggiorenne aveva aggredito fisicamente con spintoni e pugni, insieme ad altri due coetanei minori, dapprima il venditore ambulante ed in seguito altre due persone, il fratello e la moglie della vittima, intervenuti nel frattempo in sua difesa. Nel corso di tale aggressione, avvenuta in presenza dei figli minori dell’ambulante, la vittima è stata minacciata di morte riportando altresì una ferita da taglio alla mano sinistra.

Le sanzioni

Nell’occorso, i tre cittadini macedoni aggrediti riportavano lesioni personali refertate rispettivamente con prognosi ciascuna di 5 giorni. Per tale fatto i tre ragazzi sono stati denunciati per i reati di lesioni personali e minaccia. All’esito degli accertamenti svolti dagli agenti della Divisione Anticrimine, valutata la pericolosità dei comportamenti, al fine di garantire la sicurezza pubblica nella predetta zona ed evitare il ripetersi di ulteriori episodi che possano mettere a rischio l’incolumità pubblica, Il Questore di Roma ha emesso nei confronti dei tre soggetti il Divieto di Accesso all’interno dei locali pubblici quali pub, bar e ristoranti della zona centralissima del tridente e di stazionamento nelle immediate vicinanze e negli spazi antistanti degli stessi per la durata di anni 1, per il maggiorenne e di mesi 6 per i due minori.

Leonardo Nicolini

Previous articleIncidente finisce in tragedia: muore un motociclista di 39 anni
Next articleCiampino, cerca di sfuggire alle fiamme andando in mansarda: 47enne muore intossicata
Avatar
Avvocato, rugbista, scrivo di cronaca ma non disdegno lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here