Home Cronaca “Correte o l’ammazza”: il coraggio di una suocera che denuncia il figlio...

“Correte o l’ammazza”: il coraggio di una suocera che denuncia il figlio violento

0
Via veneto - picchia compagna

Roma, 17 feb – “Correte o l’ammazza”: suocera denuncia il figlio violento e salva la nuora. E’ successo giovedì scorso, 10 febbraio, intorno alle 18.00 in Via delle Rondini a Roma dove una donna è rimasta vittima di un’aggressione da parte del compagno. Ad allertare le forze dell’ordine è stata la suocera della donna.

“Correte o l’ammazza”: suocera denuncia il figlio violento e salva la nuora

Secondo Il Messaggero, la vittima, una donna di 35 anni, è stata aggredita dal compagno, di 58. La lite, l’ultima di una lunga serie, è degenerata: dalle parole l’uomo è passato ai fatti aggredendo la donna, arrivando a minacciarla di morte. A dare l’allarme è stata  l’anziana madre del 58enne. La donna, seppur costretta a letto, è riuscita a chiamare la Polizia: «Correte, altrimenti l’ammazza», avrebbe detto al 112.  Sul posto, in zona Casilino, sono quindi intervenute le volanti. La donna vittima dell’aggressione è stata trovata chiusa in camera con la suocera; l’uomo invece, ancora in stato di agitazione, ha minacciato anche gli agenti di polizia prima di essere bloccato. Sul caso sono in corso ulteriori accertamenti.

L’uomo minaccia anche gli agenti

L’uomo avrebbe minacciato la compagna con un coltello. Il 58enne, poi, avrebbe puntato il coltello contro gli agenti, minacciando di morte anche loro. “Se vi avvicinate vi ammazzo tutti quanti”, avrebbe detto. Gli agenti sono comunque sono riusciti a disarmare l’uomo, sequestrando il coltello. Non era la prima volta che la donna veniva minacciata e le liti ultimamente erano sempre più frequenti, assieme alle aggressioni fisiche che verbali. L’uomo, in preda all’agitazione, dopo essere stato portato via dagli agenti ha iniziato a prendere a calci e pugni l’auto di servizio, colpendo lo sportello. Il 58enne ha anche sputato in direzione degli agenti. Adesso le accuse contro di lui sono di sono maltrattamenti, aggressione, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Ida Cesaretti

Previous articleSimone Di Stefano lancia Exit: “Fuori dall’emergenza permanente. No al Green Pass”
Next articleMaxi blitz contro la ‘ndrangheta a Roma: 65 arresti all’alba

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here