Home Cronaca Ostiense, si introduce in un convento e accoltella frate 89enne: ladro in...

Ostiense, si introduce in un convento e accoltella frate 89enne: ladro in fuga

0
Frate
(immagine di repertorio)

Roma, 15 feb – Ostiense, si introduce in un convento e accoltella frate 89enne: ladro in fuga. Succede nella Casa Generalizia in via Alessandro Severo. L’anziano ha reagito davanti al bandito che l’ha ferito con una coltellata alla mano.

Ostiense, si introduce in un convento e accoltella frate 89enne: ladro in fuga

Il ladro si sarebbe introdotto nottetempo nella Casa Generalizia in via Alessandro Severo. Probabilmente si è introdotto nella Casa Generalizia da una porta finestra al pian terreno. La porta finestra non sarebbe stata allarmata. Dopo essere entrato con facilità è quindi salito al piano dove dormiva un frate di 89anni. Qui lo ha malmenato e quando l’anziano ha reagito gli ha scagliato un fendente a una mano. Il frate custodiva alcuni oggetti di valore: il bottino dell’aggressione dovrebbe aggirarsi su qualche migliaio di euro fra alcune pietre preziose, contanti e altri oggetti di valore.

Il frate è ricoverato

Scoperta l’aggressione gli altri religiosi hanno chiamato il 112: sul posto sono accorsi un equipaggio dei carabinieri della stazione di San Sebastiano e un altro della stazione di San Paolo. Sul posto anche un’ambulanza che ha trasportato il religioso all’ospedale Cto della Garbatella. L’ottantanovenne è entrato al pronto soccorso in codice rosso. Ha ricevuto diversi punti di sutura. Il religioso è stato ricoverato a scopo precauzionale. La prognosi è di 30 giorni. I militari hanno scattato anche alcune foto durante il sopralluogo che è durato più di due ore.

Leonardo Nicolini

Previous articleRoma, schianto in scooter: inutili i soccorsi per un 49enne
Next articlePaolo Berlusconi: “Mani pulite? Azione politica giustizialista che ha stravolto ordinamento”
Avatar
Avvocato, rugbista, scrivo di cronaca ma non disdegno lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here