Home Dal Mondo Giro di vite sui siti porno, arriva il divieto ai minori: “Si...

Giro di vite sui siti porno, arriva il divieto ai minori: “Si dovrà confermare l’età”

0
Siti porno divieto ai minori
immagine via Instragram @

Roma, 8 feb – Giro di vite sui siti porno, arriva il divieto ai minori: “Si dovrà confermare l’età”- Nel Regno Unito nel prossimo futuro i siti hot saranno obbligati legalmente a verificare la maggiore età degli utenti: è una forma di tutela contro la fruibilità di materiale esplicito da parte di bambini e ragazzi sotto i 18 anni.

Giro di vite sui siti porno, arriva il divieto ai minori: “Si dovrà confermare l’età”

L’iniziativ è stata formalizzata nel testo della legge britannica sulla sicurezza online, l’Online Safety Bill, presentato dal governo di Boris Johnson. Prevede multe salatissime per i provider inadempienti: fino a ben il 10% della somma totale dei loro ricavi globali. Lo ha annunciato a margine della seduta parlamentare della Camera dei Comuni da Chris Philp, viceministro responsabile del dossier dell’Economia Digitale.

La verifica verrà eseguita tramite la certificazione via Internet dell’età da parte di soggetti e siti terzi ad hoc o con l’inserimento delle coordinate della carta di credito di chi vorrà accedere. Sono numerosi gli studi scientifici britannici che hanno messo in luce dati a dir poco allarmanti sull’accesso diffuso alla pornografia già nella fascia di età fra 11 e 13 anni. Tempo fa ha fatto molto discutere l’intervista alla giovanissima cantante americana Billie Eilish sull’effetto che il porno, conosciuto da piccola, avrebbe avuto sul suo cervello.  “Credo che il porno sia una sciagura. A dire la verità ne guardavo parecchio. Ho iniziato quando avevo qualcosa come 11 anni. Credo che mi abbia distrutto il cervello, mi sentivo devastata. Le prime volte che ho fatto sesso non dicevo di no a cose che non mi avrebbero fatto bene. Lo facevo perché pensavo di doverne essere attratta”, ha detto la cantautrice, sollevando un dibattito. Grandissimo il plauso di associazioni attive per la protezione dell’infanzia. C’è anche ci, però, ha espresso perplessità da parte di gruppi e soggetti che temono violazioni e intrusioni «nella privacy» di individui adulti.

Luciano Guido

Previous articleRoma, 10 ore su una barella in attesa della Tac: 67enne muore per emorragia
Next articleMeloni: “Non vaccino mia figlia. Giovani e Covid? Stesse possibilità di venire uccisi da un fulmine”
Avatar
Luciano Guido, classe 1982. Appassionato sin da piccolo di fumetti, film e scrittura. Ama lo sport ed è particolarmente affezionato alla zona del litorale sud della Capitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here