Home Cronaca Tre mesi in carcere a Civitavecchia per errore, ora Miss Ungheria vuole...

Tre mesi in carcere a Civitavecchia per errore, ora Miss Ungheria vuole un risarcimento

0
Miss Ungheria

Roma, 7 feb – Tre mesi in carcere a Civitavecchia per errore, ora Miss Ungheria vuole un risarcimento. E’ successo all’inizio del 2019: venne scambiata per una narcotrafficante. La ragazza, di passaggio a Roma per volare in Giappone per un servizio fotografico, adesso ha la carriera distrutta.

L’incubo di Greta Gila

Greta Gila, 24 anni, miss Turismo nel 2018 e tra le partecipanti a miss Universo, di passaggio a Roma con destinazione Tokyo, il 22 marzo 2019 finì in manette, scambiata per una trafficante. Solo dopo 10 mesi, le arriva una lettera in cui i giudici le rendevano la libertà: si erano sbagliati. Nonostante ciò, per lei il servizio fotografico in Giappone saltò, così come le offerte di lavoro successive e non da meno contano i tre mesi passati in carcere da innocente in un paese straniero. “Miss Ungheria” inizia il suo incubo quando all’aeroporto di Fiumicino fermano una donna, una sua conoscente, con della cocaina. Questa dichiara di doverla cedere proprio a lei. E viene arrestata. Quando la polizia bussa alla sua porta d’albergo, «credevo fossero una banda di sequestratori», dirà lei.

La richiesta di risarcimento

Il 22 febbraio prossimo i giudici quarta sezione penale della corte d’Appello di Roma dovranno decidere sulla richiesta di risarcimento da 100 mila euro avanzata dalla ragazza. «La fase risarcitoria è di fondamentale importanza — spiega l’avvocato Massimiliano Scaringella che la difende — oltre che per un equo ristoro come ovvio delle vittime di errori, anche per invitare a una maggiore prudenza nella formulazione di ipotesi accusatorie non sufficientemente supportate»

Luciano Guido

Previous articleTerminillo, salvataggio per due escursionisti: bloccati a 2mila metri
Next articleQuarticciolo, lite tra fidanzati finisce col suocero che spara: caos in strada
Avatar
Luciano Guido, classe 1982. Appassionato sin da piccolo di fumetti, film e scrittura. Ama lo sport ed è particolarmente affezionato alla zona del litorale sud della Capitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here