Home Politica (Video) Lo spettacolare volo delle Frecce Tricolori su Roma

(Video) Lo spettacolare volo delle Frecce Tricolori su Roma

0
Frecce Tricolori

Roma, 4 feb – Lo spettacolare volo delle Frecce Tricolori su Roma: il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha giurato ieri pomeriggio, quattro giorni dopo la sua rielezione. E su Roma per omaggiarlo hanno ‘sfilato’ le Frecce Tricolori che, come sempre, offrono uno spettacolo unico.

Lo spettacolare volo delle Frecce Tricolori su Roma

Mattarella ha tenuto anche il suo discorso al Parlamento in seduta comune, e ha cominciato dicendo che «il parlamento e i rappresentanti delle regioni hanno preso la loro decisione, ed è per me una nuova chiamata inattesa alla responsabilità, a cui tuttavia non posso e non ho voluto sottrarmi».  Ha ringraziato i parlamentari «per la fiducia che mi avete manifestato chiamandomi per la seconda volta a rappresentare l’unità della Repubblica» e annunciando che «la lettera e lo spirito della nostra carta continueranno a essere il punto di riferimento della mia azione». Commentando i giorni della sua elezione, ha detto che le attese dei cittadini più «insofferenti» alla politica «sarebbero state fortemente compromesse dal prolungarsi da uno stato di forte incertezza», aggiungendo che gli ultimi giorni sono stati «travagliati per tutti, anche per me».

La critica a Draghi

In uno dei passaggi più applauditi dal Parlamento, Sergio Mattarella ha fatto una critica  alle modalità con cui il governo Draghi (e probabilmente anche a Giuseppe Conte) hanno approvato le leggi contenenti le restrizioni sulla pandemia senza passare dal Parlamento, sfruttando lo strumento dei DPCM: è stato uno dei passaggi di gran lunga più applauditi dai parlamentari.  Mattarella ha poi parlato della necessità della riforma della giustizia – accolto anche in questo caso da una standing ovation – che «per troppo tempo è divenuta un tema di scontro, che ha fatto perdere di vista le esigenze della collettività». «L’ordinamento giudiziario e il sistema di governo autonomo della magistratura devono corrispondere alle pressanti richieste di efficienza e credibilità, come richiesto a buon titolo dai cittadini. È indispensabile che le riforme annunciate giungano con immediatezza a compimento, affinché il Consiglio superiore della magistratura possa svolgere appieno la funzione che gli è propria, valorizzando le indiscusse alte professionalità su cui la magistratura può contare e superando logiche di appartenenza che per dettato costituzionale devono restare estranee all’ordine giudiziario».

Mattarella ha dedicato l’ultima parte del suo discorso al concetto di dignità. «La dignità è azzerare le morti sul lavoro» ha detto citando il caso di Lorenzo Parelli, il 18enne morto a Udine durante uno stage in una fabbrica. «Dignità è opporsi al razzismo e all’antisemitismo, aggressioni intollerabili non soltanto alle minoranze fatte oggetto di violenza fisica o verbale, ma alla coscienza di tutti noi». «Dignità è impedire la violenza sulle donne» e «non essere costretti a scegliere tra lavoro e maternità» ha detto; «dignità è un paese dove le carceri non siano sovraffollate e assicurino il reinserimento sociale dei detenuti», «un paese non distratto dinnanzi ai problemi che le persone con disabilità devono affrontare».  «Noi insieme, responsabili del futuro della nostra Repubblica. Viva la Repubblica, viva l’Italia» ha concluso. Dopo il suo discorso la pattuglia acrobatica ha solcato il cielo di Roma, e le splendide immagini immortalate da Azzurro Tricolore ci restituiscono ancora una volta un ritratto inedito della Capitale.

Ilaria Paoletti

Previous articleOstia, aggredito con la mazza da baseball per un debito di droga
Next articleSchianto all’alba, due feriti e un’auto ribaltata: sul posto vigili e ambulanze

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here