Home Cronaca Choc a Rebibbia, guardia giurata aggredita spara due colpi di pistola

Choc a Rebibbia, guardia giurata aggredita spara due colpi di pistola

0
Rebibbia

Roma, 22 gen – Choc a Rebibbia, guardia giurata aggredita spara due colpi di pistola. Un gruppo di ragazzi ubriachi avrebbe scavalcato i tornelli della stazione e avrebbe aggredito un ragazzo in attesa di un convoglio. Poi anche la guardia giurata sarebbe stata aggredita.

Choc a Rebibbia, guardia giurata aggredita spara due colpi di pistola

Una guardia giurata avrebbe sparato due colpi in aria nella stazione metro di Rebibbia per difendersi da un’aggressione. Secondo AdnKronos, tutto sarebbe accaduto ieri sera intorno alle 22. Un gruppo di ragazzi, ubriachi, avrebbe scavalcato i tornelli della stazione e avrebbe aggredito un ragazzo in attesa di un convoglio. Quando la guardia giurata sarebbe intervenuta a difesa del ragazzo, avrebbero aggredito anche lei.

Gli spari a scopo intimidatorio

Ragazzi sarebbero entrati passando sopra ai tornelli, poi fermati ed invitati dalla guardia giurata ad uscire visto che importunavano anche altri utenti. Quando improvvisamente i giovani hanno aggredito un ragazzo da solo, la guardia giurata è intervenuta per difendere l’utente ed è stata a sua volta aggredita dal gruppo. Visto il comportamento minaccioso dei ragazzi, avrebbe esploso verso il soffitto due colpi di pistola a scopo intimidatorio. Nessun ferito. La fermata Rebibbia è stata chiusa dalle ore 23 fino alle ore 1.30. I carabinieri della compagnia Roma Montesacro hanno bloccato due ragazzi del gruppo, italiani, di 18 e 21 anni, che sono stati denunciati.

Elisabetta Valeri

Previous articleVuole vendicarsi dell’ex fidanzato e dà fuoco a un palazzo: morte 46 persone
Next articleRoma, ‘mandrakata’ (finita male) di 3 vigili: intascavano i soldi delle multe
Avatar
Romana, classe 1987, cresciuta a Primavalle. Laureata in giurisprudenza, giornalista da per passione e voglia di raccontare la città

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here