Home Cronaca Viola la quarantena per soccorrere un motociclista dopo un incidente: 4mila euro...

Viola la quarantena per soccorrere un motociclista dopo un incidente: 4mila euro di multa

0
Incidente moto, foto di repertorio
(foto di repertorio)

Roma, 21 gen – Viola la quarantena per soccorrere un motociclista dopo un incidente: 4mila euro di multa. La condanna nei confronti di una donna di 56 anni da parte del Tribunale di Rovigo.

Viola la quarantena per soccorrere un motociclista dopo un incidente: 4mila euro di multa

E’ corsa in strada per soccorrere un motociclista che era appena rimasto vittima di un incidente, nonostante fosse in quarantena per Covid. Ecco la ragione dietro la sua condanna. Succede nella provincia di Padova, dove lei, 56 anni, è stata condannata a due mesi di arresto (tramutati in una multa di 4.500 euro) per aver soccorso il centauro che era rimasto coinvolto in un incidente. La donna era in quarantena per Covid e sebbene avesse già fatto un tampone con esito negativo, per uscire dall’isolamento avrebbe dovuto farne un altro per confermare la negatività.

La denuncia dei carabinieri

L’incidente, il 23 aprile scorso, è occorso prima che lei potesse fare il secondo tampone. La donna ha sentito un botto fuori di casa, e quando ha visto il fumo  è corsa a soccorrere un motociclista: l’uomo si era appena schiantato contro un palo, finendo in un fossato. La donna, con un ammirabile slancio civico, è rimasta lì per aiutarlo e ha anche chiamato i soccorsi. Sono arrivati 118 e carabinieri. I militari hanno accertato che la donna era in quarantena: è scattata una doppia denuncia. Violazione della quarantena e mancata indicazione della propria identità personale. La signora, in un primo momento, non voleva dare i suoi documenti.  Qualche giorno fa ha ricevuto la notifica dal Tribunale di Rovigo. La 56enne ha già annunciato la volontà di opporsi.

Ilaria Paoletti

Previous articleCasal Bruciato, spari contro un’auto: nessuno ha sentito niente
Next articleUccise la madre malata: “Soffriva troppo”. Tre anni dopo confessa: assolto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here