Home Cronaca Viterbo, disabile aggredito e rapinato da due ragazzi: ha solo 13 anni

Viterbo, disabile aggredito e rapinato da due ragazzi: ha solo 13 anni

0
San lorenzo aggressione

Roma, 18 gen – Viterbo, disabile aggredito e rapinato da due ragazzi: ha solo 13 anni. Preso a bottigliate e rapinato da due ragazzi: lo denuncia la madre del ragazzino. La donna è andata dai carabinieri appena è successo il fatto,  per sporgere denuncia contro ignoti.

Viterbo, disabile aggredito e rapinato da due ragazzi: ha solo 13 anni

“Mio figlio frequenta un altro istituto della città – racconta la madre al Corriere di Viterbo -. Venerdì alle 14 sono andata a prenderlo alla fine delle lezioni, ma lui mi ha detto che voleva restare con i suoi compagni di classe e che sarebbe tornato a casa da solo. Così sono rientrata aspettando il suo rientro. Un quarto d’ora dopo, però, l’ho chiamato sul suo cellulare, piangeva a dirotto e mi ha detto che era stato aggredito da due ragazzi più grandi di lui”. Il tredicenne ha detto alla mamma che dopo essersi separato dai compagni in piazza delle Erbe avrebbe proseguito da solo verso casa, a piedi, in via dell’Orologio Vecchio. “Alla fine della strada ha girato a sinistra in via della Verità, quindi ha attraversato piazza Concetti. Qui mi ha detto di aver incrociato lo sguardo con due ragazzi, che gli hanno chiesto cosa volesse. Lui ha fatto finta di nulla e ha proseguito per la sua strada. I due lo hanno seguito a piedi e poi lo hanno aggredito all’altezza di via Oscura, la strada che si trova nei pressi della scuola Fantappiè”.

Preso a bottigliate

“Uno dei due lo ha tenuto fermo spingendolo contro il muro, mentre l’altro ha preso alcuni rifiuti dai masselli della differenziata di un’abitazione vicina, sistemati lungo la via e gli ha tirato contro di tutto: una bottiglia di vetro, un cartone con gli avanzi di un pezzo di pizza e altri rifiuti” racconta la mamma “Poi gli hanno chiesto dei soldi e lui, ovviamente impaurito, gli ha dato i 5 euro che gli avevo lasciato per la merenda”. A quanto pare, subito dopo i due  sono fuggiti, “facendo perdere le loro tracce tra i vicoli del centro vicini vicino a via dei Mille”.

Elisabetta Valeri

Previous articleMogol, l’appello a Draghi e Franceschini: “Aiutate il settore dello spettacolo”
Next articleLitiga con la fidanzata e l’accoltella alla gola: dramma ad Anzio
Avatar
Romana, classe 1987, cresciuta a Primavalle. Laureata in giurisprudenza, giornalista da per passione e voglia di raccontare la città

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here