Home Politica “Gualtieri come Raggi, il suo ‘recupero urbano’ favorisce i privati”: la bordata...

“Gualtieri come Raggi, il suo ‘recupero urbano’ favorisce i privati”: la bordata di Franco (Municipio VI)

0
Nicola Franc, Municipio VI

Roma, 18 gen – “Gualtieri come Raggi, il suo ‘recupero urbano’ favorisce i privati”: la bordata di Nicola Franco, presidente del Municipio VI – Le Torri.

Franco (Mun VI): “Gualtieri come Raggi, il suo ‘recupero urbano’ favorisce i privati”

“Con fermezza la maggioranza di questo Municipio boccia la proposta  di deliberazione 3081 del 27 agosto 2021, denominato ‘Programma di Recupero Urbano – Tor Bella Monaca – Intervento 1’. Trovo inspiegabile e incomprensibile come il Sindaco Gualtieri abbia potuto sacrificare 20 milioni di euro di opere pubbliche per favorire un’azienda privata internazionale. È vergognoso, inoltre, che Gualtieri abbia preso la delibera che l’ex Sindaco Raggi ha portato alla fine del suo mandato, a poche settimane dal voto e con l’Assemblea Capitolina ormai sciolta”, dichiara Franco.

“Come si può pretendere che il Municipio delle Torri accetti?”

“Come si può pretendere che il Municipio delle Torri, che ho l’onore di rappresentare, possa appoggiare una carta del genere, priva di una qualsivoglia partecipazione cittadina, che ha ignorato le esigenze e le richieste dei cittadini e che calpesta una delibera dell’Assemblea Capitolina ancora vigente, approvata nel 2015 dal Partito Democratico? Il PD del 2022 contro il PD del 2015: l’ex Sindaco Marino nel 2015 aveva portato in aula una delibera che è ancora vigente e che prevedeva 46 milioni di euro di opere pubbliche. Il quadro economico degli investimenti era coerente con quanto il territorio richiedeva. E ora, dovremmo forse appoggiare una delibera che taglia 20 milioni di opere pubbliche?”, continua Franco.

“‘Delibera Raggi – Gualtieri?’ Il nostro territorio ci perde”

Per rendere un’idea, minima, di ciò che il nostro territorio andrebbe a perdere con la ‘delibera Raggi-Gualtieri’: assenza di interventi sull’intersezione tra via Casilina, via di Torrenova e la nuova via Laerte; il progetto ingresso nord alla Metro C stazione Torrenova con relativo parcheggio di scambio; riqualificazione di piazza Merope; un edificio scolastico per elementari e materna; centro culturale e polivalente di Torre Angela; parchi attrezzati Torrenova-Giardinetti-Torre Angela; riqualificazione dei cosiddetti Casali Sbardella; pista ciclo-pedonale e percorsi dei parchi; collegamento via Poseidone – via Bortoli. Un taglio netto di 20 milioni di euro di opere pubbliche. Con quale coraggio dovremmo appoggiare una delibera del genere?”, conclude Franco.

Ilaria Paoletti

Previous articleCovid, Sileri: “Anche chi è positivo al Covid ha diritto di voto”
Next article“Salviamo il turismo”: i sindacati in piazza per i lavoratori licenziati dagli alberghi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here