Home Politica Green pass anche per il tabaccaio. Ecco le altre novità in vista

Green pass anche per il tabaccaio. Ecco le altre novità in vista

0
green pass

VRoma, 18 gen – Green pass anche per il tabaccaio. Ecco le altre novità in vista.  Ingresso “libero” per alimentari e ottici.

Green pass anche per il tabaccaio. Ecco le altre novità in vista

Secondo quanto riferisce il Sole 24 re, dal 1 febbraio anche dal tabaccaio servirà il green pass base. Chi non ha il super green pass (ovvero i vaccinati con tre dosi e i guariti) potrà liberamente entrare in un negozio di alimentari e di articoli per animali, in farmacia o acquistare un giornale in edicola. Ecco cosa prevede il nuovo dpcm allo studio di palazzo Chigi elenca i negozi esentati dal green pass di base.

Alimentari e sanitari

Senza obbligo di green pass, oltre ad alimentari e sanitari, ci sono anche i negozi di ottica e quelli per l’acquisto di pellet o legna per il riscaldamento, così come i carburanti. Per l’ingresso in farmacie e parafarmacie non servirà il pass verde, come non sarà necessario nei negozi al dettaglio di alimentari e nei supermercati. Senza pass anche nei negozi che vendono bevande o surgelati, nelle pescherie, dai grossisti di prodotti ittici e carni. Niente green pass nei mercati all’aperto o per entrare a far acquisti nei negozi per la cura degli animali. Il dpcm consentirà anche l’ingresso negli uffici giudiziari senza pass per chi dovrà presentare una denuncia o testimoniare a un processo.

Le attività vietate ai no vax

Chi non è vaccinato o guarito non può più frequentare un bar, un cinema, un teatro, una sala da concerto o frequentare alberghi, piscine, palestre, stadi, palazzetti dello sport o praticare sport di squadra. Senza il super green pass – che spetta solo a vaccinati e guariti – non c’è possibilità di accesso a musei, mostre, spogliatoi, centri benessere e termali, sale da gioco, sale scommesse e casinò.

No in edicola, si in libreria

Dal tabaccaio sarà necessario avere in tasca il green pass di base. I tabaccai, dunque che nel corso del lockdown erano stati considerati fra i negozi essenziali e dunque accessibili senza pass, ora sono fuori dall’elenco degli essenziali. La motivazione sarebbe legata al fatto che alcune tabaccherie hanno anche all’interno slot machine e altri apparecchi di gioco. Il punto è che non tutti li hanno. Serve il green pass anche per entrare in libreria, mentre non è necessario per acquistare un giornale in edicola.

Abiti e parrucchieri

Dalle prime indiscrezioni emerge che per andare in profumeria a comprare cosmetici e prodotti per l’igiene del corpo servirà il green pass base, che non sarà invece richiesto per acquistare prodotti analoghi in farmacia. Per andare dal fioraio o a comprare abiti da neonati servirà il green pass base. Quindi avranno accesso solo vaccinati, guariti o con tampone negativo, antigenico valido per 48 ore, molecolare valido per 72 ore. Dal 20 gennaio al 31 marzo 2022 scatta l’obbligo di green pass di base per i clienti di parrucchieri e barbieri. Il pass base si ottiene con vaccino, guarigione da Covid o tampone negativo antigenico valido 48 ore o molecolare valido 72 ore. Sempre dal 20 gennaio per l’ingresso nei centri estetici i clienti dovranno avere il green pass di base. Il green pass base si ottiene con vaccino, guarigione da Covid o tampone antigenico valido 48 ore o tampone molecolare valido 72 ore.

 

 

Previous articleLitiga con la fidanzata e l’accoltella alla gola: dramma ad Anzio
Next articleScontro tra bus e auto: muore un ventenne

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here