Home Cronaca Valle del Sacco, Aurigemma (FdI): “Studio su salute bimbi è primo passo,...

Valle del Sacco, Aurigemma (FdI): “Studio su salute bimbi è primo passo, ora inizio bonifica”

0

Roma, 30 dic – Valle del Sacco, Aurigemma (FdI): “Studio su salute bimbi è primo passo, ora inizio bonifica”. Queste le parole del consigliere di Fratelli d’Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma.

Valle del Sacco, Aurigemma (FdI): “Studio su salute bimbi è primo passo, ora inizio bonifica”

Dopo le nostre interrogazioni e mozioni sulla bonifica della Valle del Sacco, prendiamo atto che, dopo due anni di immobilismo da parte della regione Lazio, qualcosa inizia a muoversi, come la delibera di giunta 979 sul protocollo operativo per la valutazione dello stato di salute dei bambini nati in queste zone, che è stata approvata la scorsa settimana. Naturalmente, siamo ancora ben lontani dal protocollo del 2019. Proprio per questi motivi abbiamo chiesto la convocazione di un consiglio regionale straordinario sulla questione della Valle del Sacco. Vogliamo avere una programmazione chiara e risposte concrete, come richiesto da tempo da amministratori locali e cittadini”, dichiara il consigliere di Fratelli d’Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma.

“Inadeguatezza amministrazione Zingaretti”

“Visto che si tratta di un argomento molto serio e complesso, abbiamo anche presentato un’istanza di accesso agli atti presso la direzione regionale Ciclo dei Rifiuti, richiedendo copia dello studio fino ad oggi realizzato per l’analisi degli effetti inquinanti sulla salute dei residenti nei comuni ricadenti nel S.I.N. (sito di interesse nazionale) Valle del Sacco, perché a quanto ci risulta questo studio sarebbe fermo al 2015. Sarebbe gravissimo se questi studi fossero bloccati a sei anni fa e ciò confermerebbe l’inadeguatezza dell’amministrazione Zingaretti, oltre a rappresentare una ulteriore mancanza di rispetto verso un intero territorio, che vive una situazione ambientale molto grave e preoccupante”.

Ilaria Paoletti

Previous articlePrecipita dal ponte e muore: inutile l’intervento dei vigili del fuoco
Next articleAi domiciliari gira il mondo … in crociera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here