Home Cronaca Ancora violenza sulle donne: nonostante il divieto di avvicinamento minaccia moglie e...

Ancora violenza sulle donne: nonostante il divieto di avvicinamento minaccia moglie e figli

0
acilia violenza donne

Roma, 23 nov – Ancora violenza sulle donne: nonostante il divieto di avvicinamento minaccia moglie e figli. I Carabinieri della Compagnia di Monterotondo, nel corso del fine settimana, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio sul versante Sabino con l’impiego anche dei Reparti Speciali dell’Arma, che ha portato a due arresti, uno per spaccio di stupefacenti ed il secondo per “Codice Rosso”, oltre a numerose denunce a piede libero per diverse violazioni.

Ancora violenza sulle donne: nonostante il divieto di avvicinamento minaccia moglie e figli

A Mentana, i Carabinieri della Sezione Operativa hanno arrestato un 30enne del posto per detenzione ai fini di spaccio di cocaina perché sorpreso in strada con 37 dosi di cocaina. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione in attesa del processo. Nell’ambito della stessa attività sono state sequestrate altre sostanze stupefacenti ad altre 4 persone residenti nei paesi del versante Sabino interessati dal servizio straordinario (Mentana, fonte Nuova, Palombara S. e Montelibretti), tutti segnalati quali assuntori di hashish e marijuana alla Prefettura di Roma.

I Carabinieri di Monterotondo hanno invece notificato un’ordinanza di inasprimento delle misure interdittive per un caso di “codice Rosso” ad un uomo di quasi 50 anni che era già stato diffidato dall’avvicinarsi a moglie e figli per accertati casi di maltrattamenti in famiglia. L’uomo però, come scoperto dai Carabinieri, aveva violato questo divieto aggravando la sua posizione con continue minacce alla consorte. La Procura della Repubblica di Tivoli ha così chiesto ed ottenuto dal Tribunale l’inasprimento della misura interdittiva con l’ordinanza eseguita dai Carabinieri. L’arrestato è stato accompagnato presso la propria abitazione e sottoposto in regime di detenzione domiciliare.

A Palombara Sabina, i Carabinieri della locale Stazione Forestale hanno scoperto, unitamente ai colleghi del luogo, una discarica abusiva a cielo aperto annessa ad una attività di autodemolizione non autorizzata oltre a diverse autovetture di origine sospetta: un’area di circa 700 mq è stata sottoposta a sequestro per dispersione di rifiuti speciali, ma oltre ai rifiuti, regolarmente accatastate e sistemate per l’esposizione, i Carabinieri hanno scoperto decine di parti di carrozzeria ricavate nel tempo dalle autovetture “cannibalizzate” per la rivendita di pezzi usati (sportelli, cruscotti, parabrezza, paraurti). Sono tuttora in corso le ulteriori indagini per risalire alle origini del materiale sospetto.

A Mentana, i Carabinieri del NAS di Roma e i colleghi della locale Stazione hanno ispezionato un noto ristorante constatando carenze igienico sanitarie nelle cucine, per le quali sono scattate delle sanzioni pecuniarie oltre alle prescrizioni di adeguamento alle normative vigenti in materia di somministrazione di alimenti e ristorazione. Durante il coordinato del fine settimana, i Carabinieri hanno controllato in totale 200 veicoli ed oltre 300 persone. Ad esito delle verifiche sono state elevate diverse contravvenzioni al codice della strada, tra le quali le più rilevanti sono risultate la guida in stato di ebrezza, la mancata revisione delle autovetture e la guida senza patente.

Luciano Guido

Previous articleSettecamini, in auto con la pistola pronta a sparare: 2 arresti
Next article“Christmas Contest”: Papa Francesco riceve in udienza i partecipanti. Svelato nuovo brano di Mogol
Avatar
Luciano Guido, classe 1982. Appassionato sin da piccolo di fumetti, film e scrittura. Ama lo sport ed è particolarmente affezionato alla zona del litorale sud della Capitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here