Home Dal Mondo Ambientalista incolla faccia alla strada per protesta: “Non è stata una buona...

Ambientalista incolla faccia alla strada per protesta: “Non è stata una buona idea”

0
Ambientalista, photo ©Ben Cawtrha/LNP
Ambientalista, photo ©Ben Cawtrha/LNP

Roma, 26 ott – Ambientalista incolla faccia alla strada ma poi ammette: “Non è stata una buona idea”. Succede in Gran Bretagna.

Ambientalista incolla faccia alla strada

Un eco-fanatico del movimento ambientalista Insulate Britain voleva intraprendere “un’azione estrema” per mostrare la sua opposizione al cambiamento climatico incollandosi la faccia alla strada. Ma adesso ammette che si rammarica della scelta, fatta nel centro di Londra lunedì mattina: “Non è stata una delle mie mosse migliori”.

“Non una delle mie mosse migliori”

Matthew Tulley, che gestisce la società Solid Carbon Storage con sede nel South Yorkshire, è un convinto animalista e sostenitore del movimento Insulate Britain,  è una delle 52 persone arrestate durante la manifestazione di ieri a Londra. Parlando con la faccia incollata alla strada lunedì, ha comunque trovato il modo di rilasciare una dichiarazione al Telegraph: “Volevo dimostrare che le cose stanno andando male, e quindi volevo fare un’azione estrema per far riflettere sulla natura altrettanto estrema dell’emergenza climatica”.

Le operazioni di “liberazione”

Ma quando le persone intorno a lui hanno iniziato a usare le forbici per tagliare i capelli che erano rimasti attaccati alla strada, l’ambientalista si è un po’ pentito. “Non è stata una delle mie mosse migliori”. E quando gli è stato chiesto se fosse preoccupato di tagliarsi per liberarsi ha detto: “Beh, vedremo se c’è sangue che esce”.

Elisabetta Valeri

Previous articleViterbo, reazione allergica dopo vaccino: le negano esenzione per il Green pass
Next articleBassetti: “Si a lockdown per i non vaccinati: ma solo per le attività ludiche”
Avatar
Romana, classe 1987, cresciuta a Primavalle. Laureata in giurisprudenza, giornalista da per passione e voglia di raccontare la città

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here