Home Cultura (Video) Gualtieri, l’imitazione di Crozza è micidiale: “C**zo, il Pd mi ha...

(Video) Gualtieri, l’imitazione di Crozza è micidiale: “C**zo, il Pd mi ha costretto”

0
Gualtieri Crozza

Roma, 25 ott – Gualtieri, Crozza non poteva esimersi dall’imitare anche lui. Tra qualunquismi e buonismi vari, il comico genovese restituisce un’esilarante ritratto del neo sindaco di Roma.

Gualtieri, l’imitazione di Crozza è micidiale: “Mi vibra l’anca”

Gualtieri imitato a Crozza è esilarante: nella nuova stagione di Fratelli di Crozza, il comico genovese prende di mira il neo sindaco capitolino. “Mi tremano le vene ai polsi, mi rimbombano le arterie delle tempie, mi esplodono i capillari dell’iride” esordisce il Gualtieri / Crozza alle domande del giornalista. “Saranno anni bellissimi, ma faticosi, ma bellissimi: se lei mi chiede saranno anni bellissimi o faticosi io rispondo … bellissimi. Però anche faticosi”. “Cioé, se il sindaco lo faceva Zingaretti, per me erano bellissimi” dice ancora Gualtier/Crozza “ma siccome devo farlo io, sono bellissimi per Zingaretti, ma faticosi per me”.

 

“Il mio programma? E’ di Calenda”

Io cerco di creare quella partecipazione nei cittadini romani nonostante mi si sfaldino i legamenti agli alluci, ma ci tengo a dire care romane cari romani, sarò il sindaco delle romane che non mi hanno votato, dei romani che non mi hanno votato, ma soprattutto di quelli che hanno votato Calenda”, dice il “finto” Gualtieri. “E’ proprio da lui che ho preso lo spunto di pulire tutta la città, perché nel suo programma c’era scritto così“. “Nel mio programma invece c’è scritto che saranno anni bellissimi ma faticosi, sento che continua a vibrarmi la cartilagine dell’anca”. “Ma questo non è il suo programma, quale è il suo programma?” insiste il finto giornalista. “Il mio programma è … coinvolgimento di tutte le figure” risponde vago “Gualtieri” “per una politica inclusiva, partecipata, affinché Roma torni ad essere la città degna del nome che ha” “E cioè?” “Roma”. “Le cose concrete le prendo da Calenda, io lo ringrazio per questo”, continua Gualtieri. E la cosa peggiore è che non è tanto distante dal vero discorso e programma di Calenda. “Ma che cazzo, il Pd mi obbliga a fare il sindaco di Roma”, sbotta il Gualtieri di Crozza.

Ilaria Paoletti

Previous articleFinge di provare la bici ma una volta in sella pedala e scappa via
Next articleEsquilino, beccato il piromane seriale: è un cittadino del Togo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here