Home Politica Mastella: “Calenda? Uno spocchioso. Non sarà longevo come me”

Mastella: “Calenda? Uno spocchioso. Non sarà longevo come me”

0
Calenda Mastella

Roma, 20 ott  – Clemente Mastella sul leader di Azione: “Calenda? Uno spocchioso. Non sarà longevo come me”.

Mastella: “Calenda? Uno spocchioso”

“In queste elezioni intorno a me non c’era il Pd, non c’erano il movimento 5 stelle e la destra fascista. Non c’era nessuno. Ma io ora farò il mio movimento di centro e con me c’è molta gente disposta ad andare avanti”: così Clemente Mastella, sindaco di Benevento, ospite a ‘The Breakfast Club’ su Radio Capital. “Calenda? Uno spocchioso, non avrà mai la mia longevità politica. Visto come si muove lui non avrà una lunga strada. Con me tutti sono i benvenuti, non capisco il perché di una risposta così spocchiosa come quella ricevuta da Calenda”.

Calenda: “Anche no”

“Dopo la mia vittoria a Benevento, è il momento di costruire un centro a livello nazionale per le prossime elezioni politiche, magari con dentro Italia Viva e Azione di Calenda. Ora spero che anche loro facciano la loro parte”. È l’appello rivolto nella trasmissione “24 Mattino” (Radio24) Mastella,  riconfermato sindaco di Benevento con la vittoria al ballottaggio, ai leader di Italia Viva e di Azione perché venga creato un grande partito nazionale di centro. Non si è fatta attendere la risposta tranchant di Carlo Calenda, che su Twitter ha scritto: “Anche no”.

“Berlusconi al Quirinale? Glielo auguro ,ma …”

Devo ricordare a Calenda che quando lui non era ancora in politica, con il mio Udeur il Pd ha vinto per l’ultima volta le elezioni nazionali, era il 2006. Dopo sono arrivate scorciatoie per riuscire a governare” dice ancora Mastella. “E poi dicono a me, Mastella va di qua e di là. Ma perché la Lega non ha fatto alleanze con Pd e poi con i 5 stelle? In un’epoca di giolittismi imperanti, dove i partiti governano insieme e poi sono armati uno contro l’altro, rompono ancora le scatole a me?“. Mastella è intervenuto anche sull’elezione del presidente della Repubblica: “Berlusconi al Quirinale? Glielo auguro, ma penso che, questa volta, la battaglia sarà complicata. Un nome di riserva potrebbe essere quello di Casini“.

Ilaria Paoletti

Previous articleBimbo supera barriere e corre dal Papa: “Ha dato una lezione a tutti”
Next article(Video) Falconiere della Lazio fa il saluto fascista: sospeso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here