Home In Evidenza Assalto alla Cgil annunciato dal palco, ora il centrodestra s’infuria: “Lamorgese si...

Assalto alla Cgil annunciato dal palco, ora il centrodestra s’infuria: “Lamorgese si dimetta”

0
cgil, assalto, luciana lamorgese

Roma, 12 ott – Il video dell’annuncio dell’imminente assalto ai danni della sede della Cgil da parte di un gruppo di manifestanti No green pass (guardalo qui), avvenuto poi in effetti un’ora dopo, sabato scorso, è ormai diventato virale. Non si può, dunque, non  parlare di premeditazione. Eppure nessuno, tra le forze dell’ordine o nei ranghi superiori, ha ritenuto necessario intervenire. Come mai? E’ una domanda che si stanno facendo a gran voce gli esponenti del centrodestra, chiedendo le dimissioni del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

Assalto Cgil, Cicchitto: “Lamorgese si dimetta per colossali errori”

“Dalla trasmissione televisiva tenuta ieri sera da Porro a Rete4 emerge in modo inequivocabile che i capi di Forza Nuova dal palco del comizio di piazza del Popolo sabato avevano preannunciato l’assalto alla Cgil una ora e mezza prima che esso venisse effettuato” si legge in una nota dell’onorevole Fabrizio Cicchitto. “Siccome non condividiamo la tesi espressa da esponenti del centrodestra secondo i quali il mancato intervento delle forze dell’ordine e’ dovuto ad una scelta politica perché l’occupazione della Cgil farebbe il gioco della sinistra, invece a nostro avviso quel ritardo è il frutto di uno dei tanti colossali e incredibili errori commesso da chi ha diretto le forze dell’ordine. Di conseguenza ciò conferma a nostro avviso l’esigenza che il ministro degli interni Lamorgese e il Questore di Roma si dimettano per i gravissimi errori commessi. Comunque non è il vice segretario del Pd a dare patenti di idoneità democratica ad altre forze politiche. La manifestazione sindacale a nostro avviso è sacrosanta ma sarebbe stato meglio per tutti se essa fosse stata convocata subito dopo i ballottaggi”.

Lollobrigidia (FdI): “Inadempienze Viminale oggettive”

Secondo Francesco Lollobrigida (Fratelli d’Italia), è inammissibile che Lamorgese abbia deciso di riferire in Parlamento su quanto accaduto solo dopo le elezioni, ovvero il 19 di ottobre. “E’ palese che le inadempienze del Viminale sono oggettive. E se oggi non viene a chiarire il ministro Lamorgese in Parlamento è perché, probabilmente, verrebbe alla luce prima delle elezioni quello che noi sospettiamo: vogliono nascondere la verità”

Lamorgese riferirà in Parlamento “solo” il 19 ottobre

Infatti, il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, terrà il prossimo 19 ottobre nell’Aula di Montecitorio, alle 14, l’informativa urgente del Governo sui disordini provocati sabato scorso a Roma dai manifestanti ‘no green pass’ e ‘no vax’. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo della Camera. Il giorno successivo l’Assemblea discuterà, quindi, la mozione Pd, sostenuta anche da M5S e Leu, con la quale viene chiesto al Governo lo scioglimento dell’organizzazione politica ‘Forza Nuova’, depositata anche a seguito dell’assalto alla sede nazionale Cgil.

Colletti (Ac): “Sgarbo istituzionale al Parlamento”

“La Capigruppo ha deciso di far venire il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, a riferire degli scontri di sabato scorso solo il 19 ottobre. Ci siamo opposti chiedendo che la titolare del Viminale venisse in Parlamento entro giovedì a riferire su quanto accaduto e anche e soprattutto se, come sembra emergere dalle immagini realizzate dai Servizi e dalla Digos, ci siano stati degli infiltrati all’interno della manifestazione per promuovere gli scontri e anche perché nessuno abbia voluto bloccare l’assalto da parte dei militanti di Forza Nuova alla sede della Cgil”. Lo afferma Andrea Colletti, presidente de L’Alternativa C’è, al termine della Conferenza dei capigruppo di Montecitorio. “Come suo costume, il governo ha tirato dritto e ha deciso di non mettere a disposizione il ministro entro giovedì, rendendo così il Parlamento oggetto dell’ennesimo grave sgarbo istituzionale“, conclude.

Luciano Guido

Previous articleLa Run for Autism torna domenica 24 ottobre
Next articleAssalto al Policlinico, l’aggressore si difende: “Mi hanno provocato”
Avatar
Luciano Guido, classe 1982. Appassionato sin da piccolo di fumetti, film e scrittura. Ama lo sport ed è particolarmente affezionato alla zona del litorale sud della Capitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here