Home Sport La Roma vince e convince, battuto lo Zorya 3-0

La Roma vince e convince, battuto lo Zorya 3-0

0

Roma, 1 ott – La Roma vince contro lo Zorya per 3-0 fuori casa in Conference League. Basterebbe leggere solo questo per convincersi della smagliante prestazione dei giallorossi ieri sera in terra ucraina. Eppure la partita – almeno apparentemente – nascondeva alcune insidie tra turnover, stanchezza post derby e la gelida trasferta a Lugansk, distanti centinaia di chilometri da casa.

La Roma vince, Mou soddisfatto

“Oggi abbiamo vinto e la cosa più importante sono i punti. Un passo in avanti senza infortuni e la stanchezza perché abbiamo fatto riposare diversi giocatori. Una serata positiva“, commenta l’allenatore José Mourinho, visibilmente più tranquillo dopo le frizioni con la stampa nel post-partita contro la Lazio domenica scorsa. Il portoghese – ancora col dente avvelenato – ha voluto infatti rimarcare che “conta il risultato. Qualche giorno fa abbiamo dominato una partita contro una squadra che sembrava piccola, e abbiamo perso”.

El Sharaawy, Smalling e Abraham, i protagonisti della vittoria della Roma

I tre principali protagonisti del 3-0 sono stati Stephan El Sharaawy, Chris Smalling e Tammy Abraham, gli autori dei gol. L’ala 92 della Roma è intenzionata a voler stupire ed essere ancora decisiva quando chiamata in causa, sente la fiducia del mister e chissà se al CT della Nazionale italiana, Roberto Mancini, non sia già rimbalzata qualche “pazza idea”. Il difensore inglese, invece, non era molto ben considerato dallo stesso Mourinho ai tempi del Manchester United ma sta dando ampiamente prova della sua esperienza da leader. E poi, il bomber. Tammy Abraham, classe ’97, che ha ancora stupito – semmai ce ne fosse ancora bisogno – per l’impattante capacità di colpire anche subentrando dalla panchina. Un predestinato che va cullato e stimolato. I tifosi della Roma sono sicuri che stia in ottime mani.

La Roma vince e convince, quindi, e vola a 6 punti ed è prima nel girone con 8 gol fatti e soltanto 1 subito in Conference League. Il destino del percorso europeo è tutto nelle mani della Roma. Vietato sbagliare.

Previous articleSelfie e bagno notturno nella fontana di Piazza Navona
Next article(Video) Raggi “buongustaia”: l’endorsement del sex symbol Can Yaman
Avatar
Luciano Guido, classe 1982. Appassionato sin da piccolo di fumetti, film e scrittura. Ama lo sport ed è particolarmente affezionato alla zona del litorale sud della Capitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here