Home Cronaca Volano stracci tra Cirinnà e Calenda: “Dammi lo stipendio del cane e...

Volano stracci tra Cirinnà e Calenda: “Dammi lo stipendio del cane e stai in silenzio” “Maschilista!”

0
cirinnà

Roma, 28 sett – Manca poco al voto e gli animi si accendono nel centrosinistra, specialmente tra Monica Cirinnà e Carlo Calenda.

L’attacco frontale della Cirinnà

La Cirinnà, ultimamente, è balzata agli onori delle cronache più per le vicissitudini giudiziarie e le infelici uscite mediatiche che per la carriera politica. Calenda, da par suo, col tatuaggio “Spqr” e l’incontro un po’ coatto con Salvini a Porta Portese sta spingendo al massimo il piede sull’acceleratore e non si risparmia nemmeno una battuta. D’altronde, è un candidato sindaco.

“Il centrosinistra non fa per te!”

Casus belli per questa lite social è un tweet della senatrice Cirinnà, che ha scritto: “Caro Carlo Calenda, Alitalia e molte altre crisi hanno dimostrato le tue pessime doti di amministratore! Dopo indicazione Bertolaso come vicesindaco ed endorsement Giorgetti è chiaro da che parte stai: il csx non fa per te, nonostante tu sia stato eletto coi voti del Pd”.

“A Monica … un paio di mesi di silenzio, va”

Prontamente, e brevemente, Calenda replica: “Alle brutte mi prendi come maggiordomo. Mi basta lo stipendio del cane. A Monica…un paio di mesi di silenzio va”. Il candidato sindaco di Azione esorta dunque la senatrice Pd fedelissima di Gualtieri a fare la cura del silenzio dopo quelle che per lui (e non solo per lui) sono delle gran brutte figure mediatiche.

“Dire a una donna di tacere”

La Cirinnà, ovviamente, non tarda a rispondere: “Davvero un signore complimenti!” reagisce la senatrice “Dire a una donna di tacere è tipico di quella cultura di destra che tanto ti ammira! Bravo!”. E ancora: “Comunque dí ai tuoi amici della Lega che mancano ancora 49milioni di € . I 24.000 € della cuccia li hanno i carabinieri”. E, addirittura, insinua: “Tu li avresti chiamati? Boh…“.

I famosi 24mila euro

Il 18 agosto, la notizia del misterioso ritrovamento di 24mila euro nascosti in una cuccia abbandonata nella tenuta di Capalbio di proprietà del sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, marito della senatrice Cirinnà. Sul ritrovamento sono in corso le indagini ma secondo le prime indiscrezioni il “tesoretto” sarebbe il frutto di attività criminosa condotta da persone terze, totalmente estranee alla coppia progressista. La Cirinnà in una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera spiega che la cuccia, costruita proprio dal marito, è sì nella proprietà della villa, ma “molto vicina alla strada asfaltata che passa accanto alla proprietà e molto distante da dove abbiamo la casa, un punto in cui non passiamo quasi mai e che dall’abitazione non si vede nemmeno”. Un chiarimento che si è reso necessario data l’ilarità e le domande che ha suscitato lo strano avvenimento. Infatti, data la stranezza del fatto, non sono mancate le polemiche e oggi la coppia ha deciso di rispondere. Dopo aver già minacciato una pioggia di querele nei confronti dei “complottisti”.

Il cameriera gate di Cirinnà la manda in tendenza su Twitter

Ma la pezza è stata peggio del buco. Prima ancora di spiegare i frangenti del ritrovamento dei 24mila euro, Ciinnà ha sottolineato che già prima dell’inattesa popolarità era già in difficoltà di suo, a causa della collaboratrice domestica: “Nei pochi giorni di ferie, cinque per la precisione, sto facendo la lavandaia, l’ortolana, la cuoca. Tutto questo perché la nostra cameriera, strapagata e messa in regola con tutti i contributi Inps, ci ha lasciati da un momento all’altro. Mi ha telefonato un pomeriggio e mi ha detto, di punto in bianco: ‘Me ne vado perché mi annoio a stare da sola col cane’”. Un’uscita che non è piaciuta affatto alle quasi diecimila persone che hanno mandato in trend su Twitter l’hashtag #Cirinnà, spesso e volentieri affiancato da un esplicativo #radicalchic. E Calenda si propone come maggiordomo.

Ida Cesaretti

Previous articleTest medicina 2021, su Universitaly le graduatorie: a che ora saranno visibili?
Next articleGreen pass obbligatorio, ecco cosa cambia con le nuove regole per stadi, cinema e eventi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here