Home Cronaca Roma si candida a ospitare l’Expo2030: in corsa con Mosca e Busan

Roma si candida a ospitare l’Expo2030: in corsa con Mosca e Busan

0
Roma

Roma, 28 set – Roma si candida a ospitare l’Expo2030. L’Italia è il terzo paese a presentare la candidatura per il grande evento internazionale dopo la Russia e la Corea del Sud. La Russia ha depositato la candidatura di Mosca il 29 aprile scorso all’insegna del tema: “Il progresso umano, una visione condivisa per un mondo in armonia”. Poi, il 23 giugno, è scesa in campo la Corea del Sud con la città di Busan e il tema “Trasformare il nostro mondo, navigando verso un futuro migliore”.

Expo 2030 a Roma: luci e ombre della candidatura

La firma della candidatura è stata apposta oggi dal Presidente del Consiglio Mario Draghi. A dare la notizia ci ha pensato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio: “Questo è il punto di inizio di un nuovo percorso. È un’altra sfida green, di sviluppo urbano e di crescita economica per la nostra Capitale, e c’è tanto da fare. Saranno mesi intensi e bisognerà dare il massimo per coronare questa candidatura”. Di Maio ha anche insistito sull’ingente investimento che verrà fatto sulla Capitale: “Un traguardo che significherebbe ripartenza per tutta l’Italia, con nuove e notevoli opportunità di lavoro e di rilancio economico”.

Infrastrutture, potenziamento della mobilità ecc… Sono solo alcuni degli interventi che dovranno essere fatti se Roma dovesse effettivamente essere scelta per l’Expo 2030. Si preannunciano già investimenti per miliardi di euro, sperando di non ricadere nei record negativi – in termini di bilancio – registrati per il noto Expo di Milano nel 2015. Bilancio non proprio lusinghiero per le casse dello Stato che però fruttò un ricco tornaconto elettorale all’ex commissario dell’Expo 2015, Beppe Sala, sindaco Pd del capoluogo lombardo dal 2016. Proprio sulle cifre dell’Expo lombardo i 5 stelle hanno basato la loro personale politica di “austerity” nei confronti degli appuntamenti internazionali. Anche per questo l’esultanza social del ministro Di Maio stride con il secco “no” a un altro grande appuntamento internazionale: le Olimpiadi da parte della sindaca Virginia Raggi.

Michetti: “Expo 2030 di Roma occasione di rilancio del brand della Capitale”

“Una occasione persa” quella delle Olimpiadi secondo Enrico Michetti invece nutre grandi speranze per l’appuntamento di Expo2030 a Roma: “La Capitale deve tornare ad essere la sede dei grandi eventi perché, per storia e tradizione, rappresenta il miglior palcoscenico per qualsiasi grande appuntamento internazionale. La candidatura ad Expo 2030 di Roma rappresenta ora una importante occasione di rilancio del brand della Capitale, di quelle che sono le prerogative di Roma, ovvero la città della bellezza, dell’arte, della scienza, centro della cristianità, del turismo”. “Da sindaco farò il possibile affinché la città torni ad essere protagonista”, conclude Michetti.

Non resta che attendere la fine dei termini per la presentazione delle candidature, prevista per fine mese.

Previous articleLanuvio, certificati anagrafici rilasciati anche in tabaccheria
Next articleFrancesco Totti giudice in “Drag Race Italia”? I like su Instagram fanno pensare di si

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here