Home Dal Mondo Arrestato il catalano Puigdemont, era scappato in Sardegna

Arrestato il catalano Puigdemont, era scappato in Sardegna

0
Puigdemont
Puigdemont

Roma, 24 set – L’arresto in Sardegna, ad Alghero, dell’ex presidente della Generalitat catalana, Carles Puigdemont, apre l’ennesimo capitolo della guerra giudiziaria fra l’indipendentismo catalano e la magistratura spagnola – conflitto che in ultima analisi spetterà all’Europa dirimere. L’effettiva validità del fermo e la possibile estradizione – su cui dovranno pronunciarsi i magistrati del Tribunale di Sassari – dipende infatti dall’interpretazione della sentenza della Corte europea sulla revoca dell’immunità parlamentare europea di cui godono Puigdemont e altri deputati indipendentisti.

Madrid: “Neanche Puigdemont può sottrarsi alla Giustizia”

La posizione del governo spagnolo, per bocca del ministro della Difesa Margarita Robles, è l’unica possibile in uno stato di diritto: nessun cittadino può sottrarsi alla giustizia e ha l’obbligo di presentarsi in tribunale. Non è dello stesso avviso il Partito dei Sardi che ha espresso “sdegno” per l’arresto del presidente Puigdemont e chiamato “all’immediato pronunciamento le istituzioni nazionali sarde e tutte le forze politiche democratiche che hanno a cuore la tutela dei diritti individuali, la tutela della libera espressione del pensiero, la condivisione dei principi di giustizia e libertà che animano la lotta politica per l’autodeterminazione dei popoli e la tutela delle legittime aspirazioni delle Nazioni senza Stato”.

L’Europa salverà l’indipendentista?

Il Parlamento europeo aveva – non senza polemiche – votato per la revoca, che tuttavia non riguardava gli spostamenti da e per Strasburgo e l’esercizio delle funzioni di eurodeputato. Per questo motivo, il 30 luglio scorso il tribunale aveva respinto la richiesta cautelare avanzata dai deputati di confermare l’immunità: sostanzialmente, dopo il rifiuto dell’estradizione opposto dal Belgio e dal momento che la Spagna aveva di fatto sospeso la validità del mandato di arresto europeo (ma non nazionale) non esisteva alcun effettivo pericolo di arresto che giustificasse una sospensiva cautelare fino alla sentenza definitiva. La Corte Suprema spagnola ha fatto sapere invece che il mandato – contrariamente a quanto sostenuto dall’Avvocatura dello Stato spagnolo davanti alla stessa corte europea – rimane vigente ed è in base a questo provvedimento che le autorità italiane hanno effettuato l’arresto. A questo punto, la difesa di Puigdemont si appella alla seconda parte della sentenza europea: se si producesse effettivamente un fermo in vista di un’estradizione, concludeva infatti il tribunale gli eurodeputati potrebbero immediatamente presentare una nuova richiesta cautelativa, ed è presumibilmente quanto accadrà nelle prossime ore.

Sit-in al consolato italiano a Barcellona

Diverse centinaia di persone si sono radunate stamattina nei pressi del consolato italiano a Barcellona, sorvegliato da un forte dispiegamento di Mossos d’Esquadra, per protestare contro l’arresto in Sardegna dell’ex presidente catalano Carles Puigdemont. Alla manifestazione, convocata dall’ANC e a cui hanno aderito Omnium Cultural e altre organizzazioni indipendentiste, hanno partecipato la presidente del Parlamento, Laura Borras, il vicepresidente del governo, Jordi Puignerò, e la portavoce dell’ERC, Marta Vilalta, tra altri membri del partito pro sovranità della Catalogna. Hanno partecipato alla protesta anche il segretario generale di JxCat ed ex presidente dell’ANC, Jordi Sanchez, e il presidente di Omnium Cultural, Jordi Cuixart, entrambi recentemente graziati dalle pene detentive a cui erano stati condannati dalla Corte suprema per sedizione per il loro ruolo nel “governo pro-catalano”. Lo sbarramento dei Mossos d’Esquadra ha impedito ai manifestanti di avvicinarsi al consolato, così che hanno finito per spostarsi di alcune decine di metri verso Avinguda Diagonal, che è stata chiusa al traffico. I manifestanti hanno gridato slogan a sostegno di Carles Puigdemont e hanno chiesto alle autorità italiane di rilasciare l’ex presidente.

Previous articleTrattativa Stato-Mafia, assolti dell’Utri e i carabinieri: ecco perché
Next articleRegista tv trovato morto in casa sua a Roma: si indaga per omicidio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here