Home Politica Raggi, nuova bordata a Zingaretti: “Rifiuti? Regione già sanzionata, non ci sono...

Raggi, nuova bordata a Zingaretti: “Rifiuti? Regione già sanzionata, non ci sono impianti”

0
Virginia Raggi rifiuti
VIRGINIA RAGGI SINDACA DI ROMA

Roma, 23 sett – Un altro capitolo della guerra tra Virginia Raggi e i rifiuti di Roma,  o per meglio dire tra il sindaco pentastellato e la Regione Lazia guida Nicola Zingaretti.

Raggi sui rifiuti: “Non ci sono impianti nel Lazio”

“Mentre in Lombardia ci sono circa trenta impianti di smaltimento rifiuti, tra discariche e inceneritori, e il ciclo non si blocca mai, noi nella Regione Lazio abbiamo due impianti, quello di Viterbo e Civitavecchia, quest’ultimo tra poco chiude e noi comuni del Lazio non sappiamo mai dove portare i rifiuti” dice la Raggi.

“Zingaretti  è stato commissariato a Latina”

“Il governatore Zingaretti è stato commissariato a Latina, perché non ha provvisto la provincia di impianti adeguati, la Regione Lazio è stata sanzionata tre volte da tre sentenze diverse perché non c’é una rete adeguata di impianti”, continua la Raggi sui rifiuti, ospite a Mattino 5. “Che io sia contraria o meno agli impianti non importa – insiste – La legge dello Stato prevede che le Regioni debbano provvedere a una rete adeguata di impianti di smaltimenti”.

“Ho risanato l’Ama”

“La Regione Lazio ha deciso che i rifiuti devono essere smaltiti solo nelle discariche, ma ne ha chiuse tre e ne ha lasciate attive due” dice la Raggi sull’emergenza rifiuti. “Quanto a me ho risanato l’Ama, che ho trovato con 13 anni di bilanci falsi che i miei avversari hanno bellamente ignorato, stanno arrivando nuovi spazzini, sono arrivati nuovi cassonetti e nuovi camion, mentre costruiremo sei impianti per rendere l’azienda municipalizzata autonoma”, rivendica il sindaco.

“Hanno il potere di risolvere il problema”

Per Enrico Michetti, candidato a sindaco di Roma per il centrodestra, Zingaretti e Raggi potrebbero risolvere il problema dei rifiuti di Roma, ma non lo fanno. “Abbiamo piani dei rifiuti da decenni. Eppure siamo ancora in costante emergenza. Regione e Comune hanno già avuto e hanno ancora oggi il potere di risolvere il problema, ma inspiegabilmente restano silenti o si dividono sul da farsi. La collaborazione istituzionale e’ fondamentale per raggiungere gli obiettivi mentre, purtroppo, talvolta prevalgono gli interessi di fazione o pregiudiziali ideologiche che nuocciono agli interessi collettivi con una pubblica amministrazione che inevitabilmente si paralizza acuendo ogni aspetto critico”. Queste le parole su Facebook del professore di diritto e speaker radiofonico candidato a sindaco.

Ida Cesaretti

Previous articleAspetta il bus per l’aeroporto e le rubano la borsa coi documenti: in manette 2 stranieri
Next articleNon solo Casamonica: terreni e ville del clan Mallardo in provincia di Roma, confische per milioni di euro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here