Home Cronaca Bagno di folla per il tour elettorale di Conte, la protesta di...

Bagno di folla per il tour elettorale di Conte, la protesta di Michielin ed Ermal Meta

0
Conte Ermal Meta
Giuseppe Conte in Calabria (via Twitter)

Roma, 22 set – Conte sotto attacco: gliele cantano tutti, da Ermal Meta a Salmo. Un coro unanime di artisti e politici chiede la riapertura dei luoghi della cultura, dai teatri ai cinema passando anche per i concerti, con la capienza massima. Soprattutto con l’introduzione del Green Pass questo non sembra più un obiettivo tanto difficile da raggiungere, eppure c’è ancora un muro da abbattere per questo settore – l’unico in Italia – ancora fortemente penalizzato dalle restrizioni anti Covid.

Oggi “interrogazione” a Franceschini

Proprio oggi il ministro della Cultura, Dario Franceschini, risponderà a una interrogazione sulle iniziative volte al superamento dei limiti di capienza posti per l’accesso ai cinema, ai teatri e agli spettacoli dal vivo in genere. Ma nel frattempo gli artisti costretti a restare a casa e a posticipare di anno in anno l’avvio dei loro tour ha assistito shoccato alle immagini del tour elettorale di Giuseppe Conte in tutta Italia.

La protesta social degli artisti

Tra i primi a farsi sentire il cantante Ermal Meta che dal suo profilo Twitter fa notare l’incoerenza del bagno di folla di Conte in Calabria. Subito gli fa risponde la collega Francesca Michielin che cinguetta: “Sì, praticamente ora anziché annunciare un concerto devi annunciare un comizio, così te lo lasciano fare”.

Ma non è solo Ermal Meta a riprendere le immagini di Conte, senza mascherina e attorniato da centinaia di persone: anche un mostro sacro della musica italiana come Enrico Ruggeri è pronto ad attaccare la schizofrenia del governo in tema di restrizioni anti Covid. Sempre su Twitter Enrico Ruggeri scrive:

La vendetta di Salmo

Ma ad avere il dente più avvelenato è senza dubbio il rapper Salmo, solo poco tempo fa vittima di un attacco bipartisan per aver dato il via a una manifestazione di beneficenza per dogli incendi che hanno flagellato la sua Sardegna. Sul suo profilo Instagram scrive:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Salmo Official (@lebonwski)

Non le manda certo a dire. In poche ore il suo “Fanculo” urlato all’ex premier ha raggranellato oltre 200mila mi piace, con buona pace delle “bimbe di Conte”.

Luciano Guido

Previous articleJago torna a Roma: la sua Pietà sarà esposta nella Chiesa degli Artisti
Next articleFlavio Ferraro legge le Odi di Keats alla Keats-Shelley House
Avatar
Luciano Guido, classe 1982. Appassionato sin da piccolo di fumetti, film e scrittura. Ama lo sport ed è particolarmente affezionato alla zona del litorale sud della Capitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here