Home Cronaca Ruba un casco e lo mette in vendita online: ma all’appuntamento con...

Ruba un casco e lo mette in vendita online: ma all’appuntamento con l’acquirente c’è una “sorpresa”

0
casco venduto online

Roma, 20 sett  – Un costoso casco con interfono interno è stato riconosciuto da quello che, fino a qualche giorno fa, era il suo proprietario legittimo: era stato inserito in vendita in uno dei più noti portali di annunci on line, forse confidando che si potesse mescolare tra la miriade di inserzioni dello steso tipo.

Il casco “inconfondbile”

L’articolo era stato, infatti, denunciato come rubato da un motociclista romano di 45 anni che, dopo averlo scoperto, si è presentato nella caserma dei Carabinieri della Stazione Roma Prati, spiegando loro la situazione. Il casco aveva dei segni distintivi che hanno permesso al proprietario di individuarlo, senza ombra di dubbio, come quello che gli era stato asportato qualche giorno fa.

L’affare si “conclude” …

A quel punto il 45enne, d’accordo con i Carabinieri, fingendosi interessato all’acquisto, ha chiamato il numero di telefono di riferimento, fissando con l’autore dell’inserzione un appuntamento per “concludere l’affare”. Arrivati nel luogo concordato per la vendita, appena il ragazzo – un 25enne originario della provincia di Foggia residente a Fiano Romano – ha mostrato il casco, sono entrati in scena i Carabinieri che lo hanno portato in caserma, denunciandolo a piede libero con l’accusa di ricettazione.

Un precedente identico

A luglio, sempre a Roma, è successo un episodio pressoché identico: una donna aveva sporto denuncia per il furto della sua bici quando, online, l’aveva ritrovata tale e quale in vendita su un portale di annunci online. La giusta proprietaria della bici si è finta interessata all’acquisto con l’inserzionista dopodiché si è messa in contatto con i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo che hanno organizzato un servizio di appostamento nei pressi del luogo dell’incontro.
Quando il venditore, 24enne originario del Venezuela e residente a Roma, è arrivato (puntualissimo), all’appuntamento, non c’era solo la promessa di qualche soldo facile ad accoglierlo ma anche i Carabinieri, che lo hanno portato in caserma e denunciato a piede libero con l’accusa di ricettazione. La bici, invece, è tornata alla proprietaria. Non solo: in casa del venezuelano, zona Appio Latino, i Carabinieri hanno trovato e sequestrato altre tre biciclette di cui il ricettatore non ha saputo dire la provenienza.

Luciano Guido

Previous article“Mamma pusher” finisce in manette: in casa cocaina, bilancino e necessario per lo spaccio
Next articleBimbo sul passeggino sventa rapina ai danni della madre: arrestata cubana di 37 anni
Avatar
Luciano Guido, classe 1982. Appassionato sin da piccolo di fumetti, film e scrittura. Ama lo sport ed è particolarmente affezionato alla zona del litorale sud della Capitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here