Home Cronaca Latina: “Il futuro dell’Azienda speciale Abc”, Ugl Psa ospita il primo confronto...

Latina: “Il futuro dell’Azienda speciale Abc”, Ugl Psa ospita il primo confronto tra i candidati sindaco

0
Ugl Psa
(via Facebook)

Roma, 17 set – “Il futuro dell’Azienda Speciale Abc” è stato il tema al centro del primo confronto tra i candidati sindaco in corsa per il Comune di Latina, tenutosi ieri in modalità da remoto e promosso da Ugl Psa. L’evento è stato promosso da Ugl Partecipate servizi ambientali (Ugl Psa) e dal segretario regionale Lazio Marco Iannarilli. A introdurre i temi e a moderare il dibattito è stato il giornalista Alessandro Sansoni. Il videoconfronto si è svolto in diretta sulla pagina Facebook di Ugl Partecipate servizi ambientali.

Zaccheo: “Abc? Una realtà monca, pensare a impiantistica”

Vincenzo Zaccheo ha affermato: “Abc è una realtà monca: per essere davvero funzionale al suo ruolo c’è bisogno di investire in impiantistica. Oltre all’impiantistica c’è da sciogliere il nodo della comunicazione tra tutti gli attori coinvolti nella gestione del ciclo di rifiuti: Comuni, Province e Regione”. Nicoletta Zuliani ha dichiarato: “Con la futura nuova amministrazione puntiamo a costruire un nuovo rapporto di fiducia tra i lavoratori di Abc e i cittadini di Latina”. E sui futuri sviluppi della partecipata Zuliani propone: “I lavoratori Abc potrebbero essere coinvolti anche nella manutenzione del verde e degli edifici scolastici”.

Coletta: “Trovata una società con già milioni di euro di debito”

Il sindaco uscente, Damiano Coletta, ha ricordato: “Prima di Abc abbiamo trovato la società Latina Ambiente, una partecipata con milioni di euro di debiti. Una situazione poco favorevole ma che non ci ha fermati. Ora il nostro impegno per il prossimo quinquennio sarà di rendere Latina il primo Comune del Lazio per raccolta differenziata”. Andrea Ambrosetti ha dichiarato: “Basta partecipate: si deve andare verso una società in-house del Comune”. E sulla raccolta differenziata aggiunge: “Dobbiamo implementare l’economia circolare e dare al rifiuto valore all’interno di questo sistema. In tal senso il nostro obiettivo è ridurre la dipendenza da discariche e termovalorizzatori”.

Sciaudone: “Abc intoccabile”

Sergio Sciaudone ha evidenziato: “Abc è fondamentale, intoccabile all’interno del sistema cittadino perché garantisce l’igiene e il decoro urbano”. E continua: “Serve una rete di impiantistica con gestione provinciale e regionale dislocata su tutto il territorio e in grado di servire i Comuni della zona. Ma la politica non deve imporsi sull’azienda”. Gianluca Bono, ha dichiarato: “Per il futuro di Abc bisogna puntare sulla trasparenza. E anche per la gestione degli impianti di smaltimento dei rifiuti bisogna pensare a una gestione pubblica”. Antonio Bottoni ha aggiunto: “Dobbiamo puntare alla diminuzione dei rifiuti diretti in discarica. E valorizzare le discariche presenti sul territorio”. Giuseppe Antonio Mancini è intervenuto parlando del ciclo dei rifiuti: “Le discariche hanno costi altissimi, per questo è opportuno intervenire incentivando il conferimento del differenziato. E per una corretta gestione puntare a uno smaltimento a livello comunale”. Annalisa Muzio ha affermato: “Abc è una realtà importante nella città. Dobbiamo pensare ad ampliarne le competenze, in un’ottica di multiservizi”.

Previous articleJessica Alves dice addio al “Ken Umano” e annuncia: “Mi farò impiantare l’utero”
Next articleD’Amato: “Raggi sindaco delle periferie? Intanto propone ospedali a via del Corso”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here