Home Cronaca Ostia, bagni chimici e cassonetti distrutti dalle fiamme: i falò non si...

Ostia, bagni chimici e cassonetti distrutti dalle fiamme: i falò non si fermano

0
ostia falò

Ostia, 16 set – Le fiamme a Roma non ne vogliono proprio sapere di spegnersi, anzi, sono arrivate anche ad Ostia dove sono stati incendiati alcuni cassonetti e bagni chimici. Subito il dolo tra le prime ipotesi al vaglio degli inquirenti.

Il fatto è avvenuto nella notte in via Triremi dove 3 bidoni della spazzatura sono andati distrutti. Il rogo ha danneggiato anche un’autovettura parcheggiata nelle vicinanze. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, i carabinieri del Nucleo Radiomobile. Circa mezz’ora prima erano andati a fuoco anche due bagni chimici di una spiaggia libera in via Duca degli Abruzzi. Non si esclude che gli episodi siano collegati. Le indagini sono in corso. Nella stessa notte anche alcuni bagni pubblici sulle spiagge libere del litorale di Roma, a Ostia, sono stati divorati dalle fiamme.

La denuncia di Ama

“Quanto accaduto questa notte – sottolinea l’Amministratore Unico di Ama Stefano Zaghis – è pericoloso, come in altri casi, per l’incolumità delle persone e danneggia l’ambiente. Ciò comporta pesanti aggravi per l’azienda che deve sostituire i contenitori, e per la collettività che ne deve sopportarne i costi. Ringraziamo le Forze dell’Ordine per il controllo assiduo sul territorio, grazie al quale spesso sono stati individuati gli autori di questi vili gesti, e invitiamo tutti i cittadini a collaborare e a denunciare”.

E Raggi ne “approfitta”

Intanto il sindaco Virginia Raggi ha cercato subito di capitalizzare il più possibile il gesto con un post sui suoi canali social:

“Evidentemente a qualcuno da’ fastidio il mio lavoro e ha deciso di dare fuoco a queste strutture – scrive Raggi – . Un atto vile nei confronti di tutti i cittadini. Non mi lascio intimidire. Neanche questa volta. Vado avanti a testa alta. In questi anni ad Ostia ho dichiarato guerra ai clan criminali che prima spadroneggiavano in città. Abbiamo iniziato ad abbattere il lungomuro di Ostia e gli stabilimenti abusivi per restituire la vista e l’accesso al mare a tutti. Lo ribadisco: io vado #AvantiConCoRAGGIo”.

Previous articleObbligo di Green pass per i lavoratori: via libera dal Consiglio dei ministri
Next articletest

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here