Home Cronaca Esposito (Comitato Settecamini e dintorni) denuncia: “Scuole a pezzi: giardini-giungla e perdite...

Esposito (Comitato Settecamini e dintorni) denuncia: “Scuole a pezzi: giardini-giungla e perdite d’acqua”

0
Settecamini scuole

Roma, 14 sett  –  Michela Esposito, presidente del Comitato Settecamini e Dintorni, denuncia la situazione di assoluto disagio e pericolosità in cui versano due delle scuole presenti sul teritorio: una materna e una media.

Esposito (Settecamini e dintorni): “Scuole disastrate”

“A Settecamini le scuole sono cominciate da due giorni e questo è lo stato di due delle 4 scuole presenti presenti sul territorio. La scuola media Montale dell’ Istituto comprensivo Casalbianco e la materna Casalbianco” scrive Esposito in una nota “rispettiamo le regole anti covid ma non riusciamo a garantire spazi dignitosi per i nostri figli”.

 

“Dopo mesi di chiusura nessuno ancora ha pulito”

“Sono certa che sia la nuova preside appena arrivata che la coordinatrice scolastica della materna abbiano segnalato la situazione ma ad oggi dopo mesi di chiusura nessuno ha ancora provveduto alla pulizia di quegli spazi” si legge ancora nella nota del presidente del comitato Settecamini e dintorni “piuttosto che post su Fb e altro e di tante cose dichiarate su Settecamini, a noi cittadini e ai nostri figli serve solo ciò che è ordinario, ciò che dovrebbe essere normalità e neanche mai segnalato”.

“Ragazzi meritano scuole pulite”

“Queste scuole sono solo l’esempio della strafottenza delle istituzioni quando dovrebbero essere i loro cartellini da visita: lì ci sono i nostri figli, i nostri giovani, il nostro futuro” scrive ancora Esposito sulla situazione delle scuole a Settecamini. “I nostri figli e tutti gli altri ragazzi meritano scuole e spazi dove passano la maggior parte della loro giornata degni di essere chiamati tali.
La scuola quale istituzione merita attenzione e rispetto”.

“Spazzatura e giardini non curati”

“Tutta quella spazzatura ed i giardini non curati praticamente inutilizzabili della scuola materma Casalbianco, non va ritirata e sistemata e messa in sicurezza?” si domanda Esposito. “Aspettiamo che qualcuno si faccia male o attendiamo l’inverno, tanto i bimbi poi non potranno uscire più, o magari il prossimo anno ancora? La vergogna quotidiana e infinita che vediamo da 5 anni ancora perdura …”

Ida Cesaretti

Previous articleTrullo, picchiato in strada. La sua colpa? Aver redarguito 2 persone che gettavano immondizia in strada
Next article“Se rivuoi il telefono dammi 100 euro”: il ricatto della nomade

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here