Home Sport Roma-Sassuolo 2-1: gol decisivo di El Shaarawy

Roma-Sassuolo 2-1: gol decisivo di El Shaarawy

0
El Shaarawy

Roma, 13 set – El Shaarawy segna il gol della vittoria con il Sassuolo regalando all’allenatore della Roma la millesima vittoria della carriera. “Il dio del calcio ha voluto che vincessi la millesima partita in carriera”, lo ha detto José Mourinho in conferenza stampa dopo il successo con il Sassuolo per 2-1. Poi ha continuato: “E’ stata una gara tremendamente difficile. C’era stata frustrazione per i 3 minuti di recupero segnalati, ma nonostante questo la gente ha tifato fino all’ultimo. Oggi abbiamo avuto una mentalità top. Mi sembra che questa Serie A sia diversa rispetto a quella di dieci anni fa che avevo conosciuto. Quell’Inter era più forte, ma c’erano solo 3-4 squadre forti forti. Oggi ci sono un paio di squadre di livello diverso, ma poi ce ne sono altre sette-otto con qualità e che giocano a calcio”.

Milan e Napoli devono fare spazio in cima alla classifica

José Mourinho festeggia così la sua panchina numero 1.000 con una vittoria e si abbandona in una corsa sfrenata sotto la curva. Alla fine risulta decisiva la gemma di El Shaarawy, che in pieno recupero trova la giocata vincente facendo esplodere di gioia l’intero Olimpico e lo ‘Special One’, che festeggia nel migliore dei modi le mille panchine in carriera. Gli emiliani lasciano la capitale con l’amaro in bocca ma con la consapevolezza di poter fare strada.  Milan e Napoli ora devono fare un po’ di spazio in cima alla classifica. Gli emiliani, da parte loro, lasciano la capitale con l’amaro in bocca ma consapevoli di aver giocato un’ottima partita e avere dimostrato di essere una squadra con una ben definita identità, capace di scendere in campo con l’atteggiamento giusto. Per la Roma è stata sicuramente una partita sofferta. E per questo i tre punti conquistati hanno ancora più valore.

La tattica di Mourihno

Infine una battuta sul cambio nel finale di Karsdorp: “Era morto – spiega l’allenatore – aveva i crampi. Traore e Boga lo stavano ammazzando. Ho pensato che se avessimo fatto un gol non sarebbe stato per Karsdorp, se lo avessimo preso invece sarebbe potuto dipendere da lui. Se avessi avuto Ibanez in panchina avrei messo lui come terzino. Questa è la differenza tra noi e gli altri. Avete visto chi ha messo Simone Inzaghi con i 5 cambi?”.

Previous articleRoma Lido, Di Martino (SLM FAST CONFSAL): “Primo treno da poco in revisione. Scaricabarile tra Comune e Regione”
Next articleMilan domina la Lazio: 2-0 a San Siro con il gol di Ibra

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here