Home Approfondimento 11 settembre, a Trastevere spunta il murale “complottista” di Harry Greb

11 settembre, a Trastevere spunta il murale “complottista” di Harry Greb

0
11 settembre murale trastevere

Roma, 11 sett – In ricordo dell’anniversario dell’attentato terroristico dell’11 settembre un murale è spuntato a Trastevere ad opera dell’artista Harry Greb.

11 settembre, il murale di Trastevere “complottista”

Nel murale dedicato all’11 settembre apparso a Trastevere è possibile vedere una mano, che veste il polsino tipico di chi ha un completo, che guida come due marionette gli aerei verso le Twin Towers. Come a suggerire che dietro gli attentati terroristici del 2001 a New York ci fosse una regia oscura, un burattinaio. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio oggi ha detto : “L’11 settembre ha cambiato ogni giorno degli ultimi venti anni in maniera radicale nelle nostre società, nelle nostre civiltà e nel nostro modo di gestire gli affari esteri come governi alleati. Questa è un’occasione per rinnovare l’impegno della nostra alleanza con gli Stati Uniti, nella Nato, dell’Alleanza euroatlantica anche di fronte a pericoli che non possiamo affrontare da soli. La lotta al terrorismo non è finita”.

Le opere di Harry Greb a Roma

I murales di Harry Greb sono diffusi in tutta Roma ma, come ci tiene a dire il creative designer, lui vuole rimanere anonimo sulla falsa riga di ciò che fa Banksy: “voglio preservare la mia vita privata, preferisco esprimere me stesso attraverso le mie creazioni, che in tanti definiscono opere.  Il primo murale fatto a Roma rappresentava la stretta di mano tra Trump e Putin, “dietro una bandera a rappresentare le lobbies che muovono le politiche, davanti la striscia della scena del crimine”.  Celebre anche quello di Papa Francesco/Kill Bill a riprendere il famoso “schiaffo” sulla mano dato a una fedele, come l’opera dedicata post infortunio a Niccolò Zaniolo nel quale il giocatore della Roma fu immortalato come “supereroe“. A Ennio Morricone ha dedicato a Trastevere un’opera e  Gigi Proietti un murale al Tufello, così amata dai cittadini che hanno deciso di proteggerla con un vetro di plexiglass

Ida Cesaretti

Previous articleGiuliano (FdI) denuncia: “Sede elettorale vandalizzata in viale Eritrea”
Next articleOra Zan fa la lotta alla Lega ma da ragazzo era un fan di Bossi: spunta una lettera “scomoda”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here