Home Approfondimento Il Bambino Gesù lancia servizio d’ascolto: in pandemia aumento record di tentati...

Il Bambino Gesù lancia servizio d’ascolto: in pandemia aumento record di tentati suicidi tra i giovani

0
Bambino Gesù

Roma, 10 sett – Il Bambino Gesù lancia un servizio apposito per i ragazzi o bambini in difficoltà, nello specifico alla prevenzione al suicidio.

Bambino Gesù in prima linea per i ragazzi

Secondo quanto riporta Ansa, il Bambino Gesù sta facendo fronte alle conseguenze delle misure restrittive emesse in pandemia e sul loro impatto sulla salute mentale dei bambini e degli adolescenti. L’aumento delle richieste di aiuto  autolesionismo e comportamento suicidario, solo all’ospedale pediatrico Bambino Gesù, sono aumentate: le ospedalizzazioni per  dal 17% nel gennaio 2020 al 45% del totale nel gennaio 2021. L’ospedale romano promuove dunque un servizio dedicato alla prevenzione del suicidio in età evolutiva.

Mesi fa gli specialisti del Bambino Gesù, in una intervista a La repubblica, avevano detto che ciò sarebbe accaduto: “Durante il Covid abbiamo registrato un aumento del 30% dei casi, dicono che gli manca la scuola e lo sport“. E’ quanto dichiarato diceva Stefano Vicari, primario dell’unità operativa complessa di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza del nosocomio pediatrico. “E’ anche a causa del Covid-19 e di questo periodo (con o senza lockdown) se sono aumentati atti autolesionistici e suicidari che hanno segnato una crescita di disturbi mentali sia nei ragazzi che nei bambini: irritabilità, ansia, sonno disturbato”, spiega Vicari. Secondo il pediatra “tutto questo è assolutamente associato al periodo di chiusura, gli adolescenti vivono con grande preoccupazione questo periodo e quindi c’è una ripercussione sui loro vissuti particolarmente importante. Mi comincio a chiedere quando tutta questa emergenza sarà finita quello che dovremo gestire. Sarà un’onda lunga”.

Elisabetta Valeri

Previous articleSalvini visita Tor Bella Monaca: “La gente non può vivere così. Comune non si vede da anni”
Next articleAtac, capostazione in “malattia” da un anno e mezzo faceva la bella vita alle Canarie
Avatar
Romana, classe 1987, cresciuta a Primavalle. Laureata in giurisprudenza, giornalista da per passione e voglia di raccontare la città

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here