Home Cronaca Ferentino, prima retata contro prof senza Green Pass: in 5 rischiano la...

Ferentino, prima retata contro prof senza Green Pass: in 5 rischiano la sospensione

0
Ferentino green pass scuola

Ferentino, 8 set – Prima retata a scuola contro i professori senza Green Pass. Rischiano la sospensione i cinque insegnanti che a Ferentino, in provincia di Frosinone, pretendevano di entrare in aula senza green perché non vaccinati.

Ancora prima dell’avvio ufficiale delle lezioni i primi docenti vittime del sistema Green Pass rischiano di perdere il posto. La legge prevede che se non rispetteranno la legge, quindi se non si vaccineranno o se non faranno il tampone, dopo 5 giorni saranno sospesi dal lavoro e dallo stipendio.

Senza Green Pass a scuola: e la preside chiama i carabinieri

La dirigente dell’Itis don Morosini, la professoressa Claudia Murgia, dopo aver cercato di dialogare con gli insegnanti ma senza esito, ha contattato i carabinieri. La tensione è salita e non sono mancati momenti di scontro verbale. Con l’arrivo dei militari dell’Arma, che hanno ribadito il divieto per legge di accedere senza il certificato verde, i cinque professori (uomini e donne) si sono visti costretti a disertare le lezioni.

Per denunciare questa, e molte altre situazioni problematiche in ambito scolastico, alcune sigle sindacali di insegnanti hanno indetto uno sciopero per il 13 settembre. L’obiettivo è chiedere una scuola “davvero sicura”. Cosa che non si ottiene certo con la persecuzione dei professori.

Non solo Ferentino, presto episodi simili avverranno ovunque in Italia, lo ha fatto sapere proprio il ministro dell’istruzione Bianchi: “L’obbligatorietà a scuola del Green pass – ha precisato – è un tema su cui stiamo discutendo. La scuola ha risposto meglio di tutti gli altri settori, stiamo arrivando in molte Regioni al 100% delle vaccinazioni. Il governo naturalmente penserà anche a questa opzione nel momento in cui non si dovesse raggiungere l’obiettivo”. Bianchi ha, infine, precisato, che sarà fatta una estensione a tutto il personale che entra nelle scuole, ad esempio quello delle mense.

Previous articleEurovision2022, un pizza surgelata per lo spot ufficiale: gli sfottò della rete
Next articleRoma 2021: ecco i candidati di tutti i Municipi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here