Home Politica Dopo la spiaggia di Ostia il picnic al parco: le prime tappe...

Dopo la spiaggia di Ostia il picnic al parco: le prime tappe del tour turistico-elettorale della Raggi

0
Picnic Raggi

Roma, 8 set – Multe fino a 240 euro per chiunque fosse sorpreso a fare un picnic al parco: era solo il 2017 quando il sindaco di Roma Virginia Raggi proibì ai cittadini le normali attività nei parchi della Capitale. Allora la scusa fu la prevenzione dal degrado, ma nel 2020 ci riprovò con una nuova ordinanza, questa volta giustificata dall’emergenza Covid.
Oggi però il sindaco si è reso conto che la battaglia per il decoro della Capitale è persa – soprattutto da quando la stampa internazionale ha definito Roma la “città dei cinghiali” – e ha quindi deciso di fare lei stessa un vero e proprio picnic” elettorale, con tanto di locandina e invito (vedi foto).

L’evento è previsto per domenica 12 settembre al Parco della Caffarella. Forse il sindaco e i suoi sostenitori del Movimento 5 stelle riusciranno a evitare le voragini che da un anno a questa parte si sono aperte nel verde cittadino e a promuovere il programma elettorale “più inconsistente di sempre”, come lo hanno definito i detrattori.

“Pranzo al sacco, una tovaglia o una coperta per un picnic speciale al parco della Caffarella. Sarà l’occasione per passare un po’ di tempo insieme immersi nella natura. Presenterò anche il nostro programma elettorale. Vi aspetto!”, è l’invito del sindaco. Speriamo che diversamente dalla cena elettorale con fuochi d’artificio ad Ostia, questa volta non siano i contribuenti a pagare l’intrattenimento finale.

Il tour elettorale

Ma prima del picnic oggi ha avuto ufficialmente inizio il tour elettorale di Raggi che ad Ostia si è fatta accompagnare dal già ministro dello Sviluppo economico e bibitaro allo Stadio Maradona di Napoli, Luigi Di Maio. “Inizia oggi il giro in città, questa volta un giro elettorale – dice ai microfoni dei giornalisti Raggi – Continuiamo in realtà a fare quello che abbiamo fatto per cinque anni: stare sul territorio di Roma“.

“Insomma – sottolinea Raggi – il sindaco deve stare in strada e parlare con le persone”: ma non sempre queste persone l’hanno ben accolta. La campagna elettorale è iniziata all’insegna delle critiche relative all’emergenza rifiuti – Napoli si farà carico dell’immondizia della capitale fino a dicembre -, alla manutenzione di tombini e fognature, e del generale stato di abbandono degli ostiensi, ormai privi di trasporto pubblico. La sindaca risponde punto su punto. E si scatta ancora un altro selfie.

Previous articleCapua: “Quel farmaco è solo per animali”… Ma il web la smentisce. Brutta figura per la veterinaria
Next articleGiuliano (FdI): “Raggi scaricata persino da Giuseppe Conte”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here