Home Cronaca L’allarme di Ama: “Da lunedì, 2mila tonnellate rimarranno sulle strade”

L’allarme di Ama: “Da lunedì, 2mila tonnellate rimarranno sulle strade”

0
Allarme Ama rifiuti

Roma, 1 set 2021 – Una nuova emergenza sta per prendere piede a Roma ed è la stessa Ama ad avvertirci: duemila tonnellate di spazzatura rischiano di rimanere per strada già dalla prossima settimana. Infatti senza discariche o spazi per stiparla, l’azienda romana non ne garantisce la rimozione.

L’allarme lanciato da Ama

L’allarme è stato lanciato ieri mattina dall’Ama stessa, nel corso di una riunione convocata dal prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, e alla quale hanno partecipato anche il sindaco Virginia Raggi insieme ai colleghi di Albano, Massimiliano Borelli, e di Guidonia, Michel Barbet.

Bloccati i carichi ad Albano

Ama deve fare i conti con la situazione di Albano: nella discarica  la mole di rifiuti deve necessariamente essere inferiore al previsto perché i residui inviati dai Tmb di Frosinone, in capo a Saf, e quello di Latina gestito da Csa non erano a norma. I carichi sono stati respinti, così Ama ha segnalato al prefetto “il rischio di emergenza che la città corre da lunedì”, con il mancato ritiro i 2mila tonnellate alla settimana, addirittura paventando il ricorso alla Protezione civile.

Non basta l’aiuto di Napoli e della Toscana

Non basterà insomma l'”aiuto” di Napoli, perché il loro supporto inizierà dal 4 ottobre , idem per quanto riguarda il supporto della società toscana Cermec, che non potrà prendersi cura dei rifiuti di Roma fino almeno alla fine del mese.

 

Previous article“Roma è in codice rosso per i rifiuti, a Raggi serve un miracolo”: Pedica (+Europa) attacca il sindaco
Next articleAsili nido nel caos, De Priamo (FdI): “Non ci sono certezze”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here