Home Cronaca Tivoli, infermiere protesta per gli schiamazzi: massacrato dal branco

Tivoli, infermiere protesta per gli schiamazzi: massacrato dal branco

0
Tivoli

Roma, 31 Ago – A Tivoli un infermiere di 47 anni è stato pestato a sangue da un gruppo di giovani delinquenti per averli invitati a non eccedere negli schiamazzi.

Tivoli, Infermiere pestato brutalmente

Stava cercando di dormire qualche ora, prima dell’inizio del suo turno di lavoro in ospedale, quando, disturbato dagli schiamazzi di un gruppo di ragazzi in piazza Palatina, l’uomo ha provato a protestare contro il rumore. Il risultato è stato un brutale pestaggio, nella notte tra venerdì 27 e sabato 28 agosto, che gli ha causato una serie di impirtanti lesioni.

Sceso in strada in seguito ad un diverbio

Secondo quando ricostruito, poco dopo la mezzanotte, l’operatore sanitario, esasperato dalle urla e con la prospettiva di una sveglia all’alba, si è affacciato alla finestra chiedendo ai ragazzi che sostavano davanti a un locale di abbassare la voce. Ne è nato un violento diverbio, al seguito del quale l’uomo, invece di rivolgersi alle forze dell’ordine, ha preso la non troppo ponderata decisione di scendere in strada.

Traumi facciali e lesioni

Sceso in strada, i giovani sono immediatamente passati dalle parole ai fatti, ed è partita una vera e propria aggressione, che non ha trovato pause neppure dopo che l’infermiere era caduto in terra. Il branco ha infatti continuato a colpirlo procurandogli traumi e lesioni. Soccorso da un’ambulanza del 118, l’infermiere è stato trasportato all’ospedale di Subiaco dove è stato ricoverato riportando un trauma facciale, cinque costole rotte e diverse altre lesioni. Sull’episodio stanno indagando le forze dell’ordine., i ragazzi coinvolti sarebbero noti nella zona e si sta lavorando alla loro identificazione.

Previous articleLa denuncia di Esposito (Comitato Quartiere Settecamini e dintorni): “Raggi sprechi meno acqua”
Next articleFoibe, Sylos Labini (CulturaIdentità): “Montanari crea clima pericoloso”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here