Home Politica E i fuochi d’artificio della Raggi finiscono in un esposto alla Corte...

E i fuochi d’artificio della Raggi finiscono in un esposto alla Corte dei Conti

0
fuochi artificio

Roma, 31 ago – I fuochi d’artificio (pagati dai romani) alla rotonda di Ostia “coincidenti” in maniera sospetta con la cena elettorale per Virginia Raggi hanno scatenato un’ondata di sdegno bipartisan che non si risolverà in una tipica bufera da campagna elettorale, dato che per questo servizio pirotecnico c’è già un’interrogazione in municipio, una lettera al Prefetto e un’interrogazione parlamentare. Adesso arriva pure un esposto alla Corte dei Conti.

I fuochi d’artificio della Raggi in Corte dei Conti

Ad occuparsi dell’esposto alla Corte dei Conti circa i fuochi d’artificio “in onore” di Virginia Raggi è Dario Nanni, referente di Azione, partito di Carlo Calenda, e candidato al Consiglio comunale di Roma. Ieri Nanni in una nota ha reso noto di “aver presentato alla Corte dei Conti un esposto con il quale chiedo di verificare quanto accaduto nel Municipio X rispetto allo stanziamento di fondi per i giochi pirotecnici previsti per domani a Ostia”.

Nanni (Azione): “Non è una coincidenza”

Nanni aggiunge: “Crediamo non sia una coincidenza: ci aspettiamo parole chiare e meno imbarazzate ambigue rispetto a quelle arrivate fino a oggi dagli esponenti grillini”. Ad occuparsi dell”interrogazione parlamentare invece è stato Andrea Casu, segretario romano del Pd mentre Monica Picca (Lega), ha portato il caso in Parlamento. Sinistra Italiana ha già scritto sul punto una lettera al Prefetto.

Previous articleAddio a Gianfranco Giubilo, tifoso giallorosso e storica firma del giornalismo italiano
Next articleRoma, turista accerchiato e rapinato da tre tunisini a Termini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here