Home Cronaca Speronano auto della Polizia e scappano: il folle inseguimento per le strade...

Speronano auto della Polizia e scappano: il folle inseguimento per le strade di Fiumicino

0
Polizia

Roma, 24 ago – Speronano l’auto della Polizia e scappano seminando il panico per le vie della città. E’ quello che è successo a Fiumicino dove tre giovani, due uomini e una donna, dovranno rispondere di resistenza, lesioni a Pubblico Ufficiale e ricettazione. Si tratta dei tre occupanti di una Kia che, stanotte, in viale Castellammare, intercettati ed inseguiti dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Fiumicino, diretto da Catello Somma, per guadagnarsi la fuga, hanno danneggiato una fiancata di una volante.

Speronano l’auto della Polizia e scappano: ecco perché

I poliziotti, in via Sestri Levante, impegnati in un servizio mirato alla prevenzione di furti in appartamento, a causa di alcuni episodi avvenuti negli ultimi giorni a Fregene, dove i denuncianti hanno segnalato la presenza di un veicolo che si aggirava in maniera sospetta, hanno notato gli occupanti di una autovettura corrispondente alla descrizione che, alla loro vista, si sono dati alla fuga in direzione del Lungomare. Raggiunta la località Villaggio dei Pescatori, dove la strada è senza uscita,  i poliziotti, scesi dal mezzo, si sono avvicinati,  ma, improvvisamente, il conducente del veicolo in fuga ha ingranato la retromarcia cercando di investirli.

Uno degli operatori, per evitare di essere colpito dall’auto, si è lanciato a terra riportando 2 giorni di prognosi per i traumi subiti. I tre occupanti dell’auto, dopo una folle corsa, hanno abbandonato il veicolo, fuggendo a piedi, ma grazie all’ausilio di altre pattuglie della Sezione Volanti e del Commissariato Fiumicino, sono stati raggiunti e bloccati. L’auto che è risultata provento di furto è stata restituita al legittimo proprietario. I due uomini, identificati per G.D., e G.G., entrambi 28enni romani con precedenti di polizia, sono stati arrestati, in concorso tra di loro, per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, mentre il primo, scarcerato di recente,  dovrà rispondere anche di ricettazione ed inosservanza agli obblighi della libertà vigilata a cui è sottoposto. La donna, invece, 29 enne romana, con precedenti di polizia, è stata denunciata per resistenza a pubblico ufficiale.

Previous articleOstia, barca in fiamme sulla spiaggia “Azzurra”: indagini in corso
Next articleTerremoto, la vicinanza di Michetti alle famiglie: “Ricostruzione purtroppo ancora lontana”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here