Home Cronaca In manette l’uomo che ha sparato contro il vigilante di un supermercato

In manette l’uomo che ha sparato contro il vigilante di un supermercato

0

Roma, 23 ago – In manette l’uomo che ha sparato contro il vigilante di un supermercato. Ora dovrà rispondere di tentato omicidio e detenzione di arma clandestina. Con queste accuse i poliziotti del commissariato Casilino hanno arrestato l’uomo che, venerdì sera, aveva esploso un colpo di arma da fuoco davanti all’Eurospin di via Corleone, in zona Finocchio, periferia di Roma.

I fatti

L’uomo dopo una breve discussione, è andato via con un maxi scooter, minacciando l’addetto alla sicurezza che sarebbe tornato e gli avrebbe fatto vedere lui. Dopo pochi minuti, infatti, l’uomo è tornato, questa volta a bordo di una Smart, e, sceso dall’auto, avvicinatosi a breve distanza dalla guardia giurata, gli ha puntato contro una pistola semiautomatica e ha esploso un colpo. Il proiettile ha mancato l’addetto alla sicurezza ed è finito contro una vetrata del supermercato. L’uomo è poi immediatamente fuggito con l’auto.  L’allarme è giunto alla centrale operativa della Questura di Roma ed in brevissimo tempo sono giunti sul posto gli investigatori del VI Distretto di PS Casilino, diretto da Isea Ambroselli, con l’indispensabile apporto della Polizia Scientifica. I poliziotti hanno subito acquisito vari elementi probatori, soprattutto testimonianze ed immagini, grazie ai quali si è arrivati all’identificazione del sospettato.

L’identikit del presunto colpevole

In manette l’uomo che ha sparato contro il vigilante di un supermercato: si tratta di un 57enne, pregiudicato. L’uomo è stato rintracciato a Ostia. Trovata e sequestrata anche la pistola. Dopo la fuga in auto gli agenti de VI Distretto di PS Casilino hanno subito iniziato le ricerche: dopo 2 giorni lo hanno trovato su una spiaggia di Ostia. Gli investigatori hanno perquisito 2 abitazioni in uso a S.G., romano di 57 anni, già gravato da precedenti di polizia per violazione delle norme sugli stupefacenti e sulle armi. Il sospettato non era presente in casa, ma in uno dei due appartamenti sono stati trovati gli abiti che l’uomo indossava al momento del fatto e, nascosta in cucina, è stata trovata una pistola calibro 9×21, lo stesso calibro del bossolo recuperato sul luogo del delitto, con la matricola abrasa. Gli agenti del Distretto Casilino sono arrivati ai 2 appartamenti grazie alla perfetta conoscenza del territorio e del tessuto criminale del loro quartiere; la stessa conoscenza che, dopo 2 giorni di serrate ricerche, li ha portati, alla 3 di questa notte, ad Ostia sulla spiaggia libera non lontana dal pontile. Lì hanno individuato S.G. che, vistosi braccato, si è consegnato agli operanti senza opporre resistenza.
Dopo gli atti di rito il 57enne verrà condotto in carcere, a disposizione della magistratura, con la formula del fermo di indiziato di delitto e le accuse di tentato omicidio, porto e detenzione di arma clandestina.

Previous articleSan Lorenzo choc: buttata a terra e aggredita per una catenina d’oro
Next articleRignano Flaminio, smantellata “fabbrica” per alterare i test Covid non vendibili in Italia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here