Home Cronaca Nuovi disagi su Roma-Lido, dopo il guasto di ieri i treni diminuiscono...

Nuovi disagi su Roma-Lido, dopo il guasto di ieri i treni diminuiscono ancora

0
Roma - Lido

Roma, 30 ago – Nuovi disagi su Roma-Lido: dopo il guasto di ieri i treni diminuiscono ancora. Dopo il guasto di ieri, di cui abbiamo parlato qui, l’incubo dei trasporti non ha fine per i pendolari. Con la soppressione di ben 8 fermate prevista a partire da settembre e con l’utenza costretta a continuare il percorso con mezzi sostitutivi tra bus e metro, si sono aggiunti ritardi di oltre 30 minuti tra una corsa e l’altra.

La denuncia dei pendolari

I pendolari però non ci stanno e chiedono il “ripristino dei mezzi in gomma a supporto dell’attuale grave carenza dei treni in circolazione, oltre ad un piano straordinario di manutenzione dei treni che velocizzi le pratiche per il ripristino dei treni in revisione e di quei treni che si trovano in manutenzione da un anno, promessi da Atac e di cui non si sa più niente”. “il 1 luglio – spiega Nica Annibaldis del Comitato Pendolari della Roma Lido – Atac si è trovata a dover pagare una multa elevata dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, la quale ha duramente sanzionato l’azienda per mancata revisione dei treni in circolazione. Questo ha significato togliere altri treni malfunzionanti e carenti di revisione dalle rotaie, con il risultato che conosciamo e del quale non vediamo ancora la soluzione all’orizzonte”.

Nuovi disagi su Roma-Lido: un problema di sicurezza

I nuovi disagi su Roma-Lido riguardano però anche il problema della sicurezza. Indimenticabile infatti l’incendio che nel mese di aprile si è scatenato a bordo di un treno. “Da molto tempo si segnalava la pericolosità di treni vecchi che circolavano con alcune porte bloccate per malfunzionamento dell’allarme – evidenzia Annibaldis  – Comunque il problema non sono solo i treni ma anche i mezzi sostitutivi su gomma, sempre insufficienti. E’ stato anche rimosso il comodo Pulman S15 che per lo meno nelle ore di punta copriva lo spostamento tra la Stazione di Acilia e Piazza Venezia”

“Ed anche il servizio di navette fornite oggi, in sostituzione del treno mancante, per altro mal comunicato da Atac, non ha impedito gli Inevitabili assembramento e mancato distanziamento provocato dalle attese di oltre 30 minuti”, concludono i pendolari.

Previous articleScoperta in macchina con la cocaina negli slip: arrestata
Next articlePiantagione di marijuana tra i pomodori, nei guai un “coltivatore diretto”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here