Home Cronaca San Paolo, 2 rumeni col cagnolino “complice” svaligiavano appartamenti: arrestati

San Paolo, 2 rumeni col cagnolino “complice” svaligiavano appartamenti: arrestati

0
Cagnolino

Roma, 16 ago  – Siamo in zona Parco Schuster, nel quartiere San Paolo: due cittadini rumeni sono stati arrestati in flagranza dalla Polizia, identificati come i ladri d’appartamento, con al seguito un cagnolino, che avevano ripulito alcuni appartamenti nella notte di Ferragosto.

Topi d’appartamento col cagnolino

Zaino in spalla, passi felpati ed un cane come “complice” per rubare negli appartamenti nella notte di ferragosto, i due “topi d’appartamento” arrestati dalla Polizia sono stati segnalati da una nota radio: “Furto in atto in Parco Schuster”. La nota è stata ricevuta dalle pattuglie dell’XI Distretto di PS San Paolo e della Sezione Volanti della Questura di Roma nella notte appena trascorsa. Sono stati sufficienti pochi attimi e gli agenti erano già sul posto.

La refurtiva

Bloccato, dopo un breve inseguimento, un uomo, poi identificato per G.E.D., romeno di 43 anni, sorpreso mentre scavalcava la recinzione di un palazzo. Il complice invece, accortosi che la polizia aveva fermato il suo amico, ha tentato – inutilmente – di nascondersi dietro una recinzione insieme ad un cane di media taglia che avevano con loro. Il secondo fermato – anche lui romeno – aveva nello zaino un portacenere in argento, 2 casse audio ed alcuni indumenti; mentre il primo fermato aveva nello zaino un documento di identità rubato nell’appartamento appena “visitato”.

La sorte del cane

Entrambi i romeni, già gravati da precedenti specifici, sono stati condotti negli uffici dell’ XI Distretto. Il primo ladro si è opposto all’arresto ed ha danneggiato prima l’auto di servizio, colpendo la con delle testate e poi un computer nello stesso ufficio di polizia. Gli stessi agenti che hanno eseguito l’arresto, si sono presi cura del cagnolino che i due topi d’appartamento portavano con loro e nelle prossime ore sarà affidato agli organi preposti.

Previous articleIncendio Tivoli, la Procura apre l’inchiesta
Next articleMichetti: “Garantire istruzione adeguata, in scuole sicure e attrezzate”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here