Home Cronaca Rave illegale in Tuscia, trovato morto il ragazzo scomparso al lago

Rave illegale in Tuscia, trovato morto il ragazzo scomparso al lago

0
Lago di Mezzano, rave
Roma, 16 Ago – In vista del Ferragosto è stato organizzato, presso il Lago di Mezzano, vicino Valentano, un grande rave illegale che ha avuto conseguenze drammatiche.

Il rave illegale e la scomparsa

Nella giornata di ieri migliaia di ragazzi provenienti da tutta Italia, stavano festeggiando il Ferragosto tra droghe, fiumi di alcool e musica a tutto volume, sulle sponde del Lago di Mezzano. Verso le 19:30 Gianluca Santiago, un 24enne inglese che viveva a Reggio Emilia, ha deciso di fare un bagno. Il ragazzo avrebbe deciso, dopo essersi tuffato, di fare apnea (che pare praticasse da tempo), il giovane però non è più emerso.

Ricerche in corso per tutta la notte

L’allarme è stato lanciato da parte degli amici del giovane che avevano perso le tracce dell’amico, che hanno così allertato i Carabinieri forestali e i Vigili del Fuoco. L’intervento dei soccorritori, difficoltoso a causa dell’oscurità e dell’acqua torbida del lago, non si è fermato per tutta la notte e ha visto in azione un gommone, un drone, dei sommozzatori, e da riva un cane molecolare.

Trovato a 60 metri dalla riva

Le ricerche sono proseguite fino a poco prima dell’ora di pranzo, quando il corpo del ragazzo è stato trovato a circa 60 metri dalla riva. Ancora da capire le cause specifiche della morte.

Il rave proseguirà fino al 18

Nonostante ciò è previsto che il rave, organizzato in un terreno di proprietà della famiglia Camilli, già patron della Viterbese calcio, vada avanti fino al 18. Dal canto suo il primo cittadino, StefanoBigiotti, si è pronunciato affinché questa situazione venga frenata, mentre Mauro Rotelli, deputato di Fratelli d’Italia, ha annunciato un’interrogazione urgente al ministro dell’Interno Lamorgese.

 

Previous articlePolizia Locale, continua il contrasto al trasporto illegale di rifiuti
Next articleVoragine a Monteverde, interrotta erogazione acqua

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here