Home Cronaca Trombetta (Riconquistare l’Italia): “Una valuta locale contro i vincoli dell’Europa”

Trombetta (Riconquistare l’Italia): “Una valuta locale contro i vincoli dell’Europa”

0
Il candidato Gilberto Trombetta

Roma, 28 luglio – Nel programma per la Capitale del partito neosocialista e antieuropeista assunzioni, investimenti e l’introduzione di una valuta locale, i sesterzi

È Gilberto Trombetta, giornalista e addetto stampa di 44 anni, nato a cresciuto nella Capitale, il candidato sindaco per Riconquistare l’Italia alle prossime comunali di Roma. Nel programma messo a punto nell’ultimo anno, il partito popolare, democratico, neosocialista e antieuropeista propone assunzioni, investimenti e l’introduzione di una valuta locale, i sesterzi. Nonostante i vincoli imposti dall’Unione Europea attraverso il Patto di stabilità e crescita che hanno trasformato gli amministratori locali in curatori fallimentari, Riconquistare l’Italia è riuscita a realizzare un programma in grado di garantire almeno una parte dei lavoratori che mancano negli organici di Roma Capitale e delle sue municipalizzate.

 Trombetta: “Disastrosa gestione Raggi”

“Roma ha tanti problemi, ma una buona parte delle sue inefficienze dipende dalla mancanza di lavoratori e di investimenti – spiega il candidato sindaco Gilberto Trombetta – Il “merito” è da attribuire – oltre alla disastrosa gestione da parte delle ultime amministrazioni – ai vincoli imposti dall’Unione Europea. Roma è grande quanto le altre 9 città più grandi d’Italia. Tutte insieme. Ha una complessità gestionale dovuta alle sue dimensioni e al numero di residenti unica in Italia. Eppure ha un rapporto di dipendenti comunali rispetto alla popolazione tra i più bassi d’Italia: 8,3 ogni 1.000 abitanti rispetto ai 10,8 di Venezia, ai 10,7 di Torino e ai 10,5 di Milano. Solo rispetto al capoluogo lombardo, mancano infatti circa 8.000 dipendenti”.

I soldi per assumere ci sarebbero. Quella che manca è la volontà politica. Ci sono sacche di vero spreco su cui intervenire (come le esternalizzazioni dei servizi). Ci sono opportunità mancate per aumentare le entrate nelle casse comunali senza gravare sulle tasche dei romani. E dove non si può investire a causa degli stringenti vincoli di bilancio, si potrebbe comunque intervenire grazie all’introduzione di una valuta complementare locale, i sesterzi.

Nella lista candidati da Vox Italia e Italexit

Per la prima volta, le forze dell’area socialista e anti-europeista si uniscono per fare fronte comune. Nella lista ci saranno infatti candidati provenienti da altre realtà come Vox Italia e Italexit. Riconquistare l’Italia si candiderà in tutti i 15 Municipi di Roma.

Previous articleCastel Gandolfo, un premio al cane eroe Kim e all’istruttore Lorenzo Bottai
Next article(Video) Stalker e piromane: non accetta la fine della storia e dà fuoco ai negozi della ex

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here