Borseggiavano turisti, ma alle loro spalle c’erano i Carabinieri: arrestati 3 ladri

by romalife
Carabinieri roma

Roma, 22 lug – Col ritorno dei turisti a Roma tornano anche i “professionisti” del borseggio che, però, forse troppo impegnati nel loro lavoro, spesso non si accorgono di avere i Carabinieri a due passi. Lo hanno scoperto a Roma, loro malgrado, tre borseggiatori.

I primi due sono una ragazza ed un ragazzo di etnia rom, di 21 e 22 anni,  scoperti e arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma San Pietro mentre stavano rubando il portafogli ad una turista americana, in piazza Risorgimento. La vittima, una turista, si stava recando in piazza S. Pietro quando la ragazza rom con grande perizia le ha aperto la cerniera dello zaino, che aveva in spalla; il complice, un ragazzo, a circa due metri di distanza faceva il “palo”, col compito di segnalare le forze dell’ordine. Le quali, però, non sempre si presentano in uniforme: i Carabinieri in quel momento transitavano con un’auto di copertura e sono immediatamente intervenuti. I due lestofanti non avevano capito di essere seguiti dai militari alle loro spalle. Entrambi i malfattori sono stati arrestati in attesa de rito direttissimo.

Un atro ragazzo di etnia rom di 24 anni è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Roma San Giovanni dopo essere stato beccato, letteralmente, con le mani nel sacco – o meglio all’interno dello zaino di un’altra turista italiana che stava scendendo le scale che portano alla metro. Beccato dai Carabinieri del 6° Battaglione Carabinieri “Toscana” mentre transitavano lungo via Appia Nuova,  è stato condotto in caserma, in attesa del rito direttissimo.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento