Settecamini, class action contro Ama: “Decurtare 2 mesi di tasse per mancato servizio”

by romalife
Settecamini class action

Roma, 21 lug – Parte oggi la class action del Comitato di Quartiere Settecamini e dintorni per richiedere la decurtazione di almeno due mesi della tariffa sui rifiuti per il mancato servizio svolto da Ama.

Prima della class action, tuttavia, ci sono stati diversi esposti al Prefetto  riguardo alla situazione disperata della raccolta rifiuti da parte del Comitato Settecamini e dintorni. Non solo: c’è stata anche  la richiesta di intervento e la dichiarazione di emergenza sanitaria all’ASL  e anche ad Arpa Lazio.

Secondo il Comitato di quartiere Settecamini e dintorni, al momento ci sono già 100 adesioni. Per partecipare alla class action i cittadini potranno firmare dalle 17 alle 19 oggi e domani dalle 10 alle 13 presso lo Sportello Sociale del Cittadino in via Mazzeo di Ricco 41.

“In questi giorni dopo le visite dei tre candidati sindaci al comune di Roma, fatta eccezione per la Raggi, Ama sta cercando di raccogliere quanto più possibile ma non ci sono stati né sono previsti servizi di sanificazione e pulitura delle strade e neanche dei bidoncini del porta a porta ormai fallita da un pezzo come anche dichiarato dal municipio prima ancora che venisse commissariato ormai più di un anno fa” dichiara Michela Esposito, Presidente del Comitato suddetto.

“Rivogliamo i secchioni grandi già dovevano essere sostituiti da un pezzo come in altri quartieri del nostro municipio. Cosa aspetta il sindaco Raggi?” si domanda Esposito. “Magari nelle varie passerelle elettorali può portarceli con un bel fiocco rosso come quando venne per la piazza, ormai si vede solo per raccattare qualche voto da queste parti”.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento